LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PESARO - Biomasse a terra, la Sovrintendenza blocca il piano
Fabio Marinoni
Il Sole 24 ore, 8 luglio 2008

II caso biomasse di Schieppe di Orciano indicativo: a presentare la centrale, in realt un grande Camino, come un inceneritore che crea diossina e genera cambiamenti genetici nella riproduzione animale, credo che ci voglia veramente una mente perversa, che non comprende quelle che sono le esigenze di sviluppo del nostro territorio. Occorre, invece, un grande senso di responsabilit. Il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca, lo ha detto agli Industriali della provincia di Pesaro e Urbino, parlando del deficit energetico di cui soffre la regione e riferendosi a uno dei progetti per la produzione di energia da fonti alternative pi innovativi e pi contestati del momento.
Il futuro della centrale a biomasse di Schieppe condizionato dal braccio di ferro, in corso praticamente da 4 anni, che vede coinvolti da un lato la societ che lo vuole costruire, la Wafer Zoo Sri, e parte della Regione Marche che lo ritiene coerente con il Pear, e, dall'altro, Provincia, Comuni e piccoli gruppi organizzati di cittadini. Proprio la Regione ha concesso, a fine 2006, il nulla osta di valutazione di impatto ambientale (Via), ora, per la parte architettonica, nuovamente bloccato dalla Sovrintendenza delle Marche. Gi un anno fa, il sovrintendente aveva negato l'autorizzazione paesaggistica, rilevando nel progetto architettonico elementi da modificare. Nel nuovo progetto, avevamo recepito tutte le osservazioni. La decisione - spiega Patrizio Paci, amministratore dell'azienda, che trasforma 3oomila tonnellate di sottoprodotti vegetali - ci ha sorpreso: eravamo andati oltre rispetto alle osservazioni dopo il primo no, predisponendo percorsi didattici, interni ed esterni al sito. Vogliamo essere trasparenti e far vedere a tutti come si produce energia solo da biomasse vegetali: Parlando del progetto pesarese, Vito Pignatelli, responsabile dell'Unit tecnico scientifica di Enea che si occupa di biotecnologie, protezione della salute e degli ecosistemi, dice che si tratta del primo a livello nazionale, che ripropone esperienze di successo europee a elevata innovazione tecnologica. Un programma imitabile in Italia, ma che ferm. In 18 mesi - ha fatto notare Nicola Chinaglia, consulente ambientale di Wafer Zoo - l'Emilia-Romagna ha concesso tutte le autorizzazioni per centrali a biomasse vegetali per la produzione di energia elettrica e termica di potenza fino a 300 Mw. Per l'impianto di Schieppe stiamo parlando al massimo di 18 Mw.
Bisogna lavorare tutti insieme - ha detto Palmiro Ucchielli, presidente della Giunta provinciale - per realizzare ci che scritto nel piano energetico regionale, che come Consiglio abbiamo approvato circa tre anni fa. Le biomasse possono essere una soluzione ma la si deve costruire nel territorio e condividere, anche prevedendo forme di partecipazione nuova che coinvolgono i cittadini. Il progetto di Schieppe, invece, nato male e rischia di finire peggio se non si pone fine alle polemiche.



news

16-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 16 giugno 2019

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

Archivio news