LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Toto Mostra del cinema - Puntiamo al terno secco, Giancarlo Giannini
oberto Silvestri
Il Manifesto


Se Kubrick si congratul con lui per il magnifico doppiaggio italiano di Nicholson in Shining. Se Sielberg lo voleva a tutti i costi come capitan Uncino in Hook. E se ha girato la scena finale di Pasqualino Settebellezze ben 50 volte prima di toccare la perfezione assoluta, sotto gli ordini di Lina Wertmuller, che lo ha costretto alla pi bizantina delle microrecitazioni, non si pu negare a Giancarlo Giannini (La Spezia, 1 agosto `42, due figli, 118 film, due produzioni, e una regia sfortunata, Ternosecco, `87) di essere un attore di fama mondiale e pi che disciplinato. Un nome forte dello spettacolo. E siccome si fa sempre pi insistente tra i bookmaker la sua candidatura come direttore della Mostra del cinema di Venezia (che da caput mundi ora si vuole almeno controllabile) non possiamo non convenire che sia l'uomo giusto. Che si tratti di una personalit conosciuta e molto stimata fuori e dentro Hollywood, di un attore (e professore-mananger alla Scuola Nazionale di cinema) capace di sedurre cineasti fuori classe e di ogni continente e stile, come R.W. Fassbinder, Richard Brooks, Visconti, i Taviani, Arau, Lattuada, Ridley Scott, Zurlini, Emmer, Sergio Corbucci e persino il sovietico Chukhrai (se ne vergogner?); che sappia fedelmente impadronirsi di qualunque copione e incarnare qualunque ruolo (papa, commissario, sottoproletario, professore, faccendiere Carboni, metallurgico, giudice Borsellino...) e che sia, infine, un perfezionista tale da garantire un cartellone di Venezia cesellato e organizzato esattamente come gli si chieder. Non ci saranno mai pi film maori, kazachi e burkinab? I protettori esigono Leoni d'oro alle pellicole italiane comunque? Va bandita qualunque opera controversa? Sono pertinenti e ben accetti i consigli del ministro Urbani, che pi dentro di quanto si creda al cinema italiano? Rondi o Laudadio per non parlare di Pontecorvo, Barbera e de Hadeln non saprebbero e potrebbero mai farcela. Ci vuole, per tutto questo, un attore pi bravo di Emilio Fede, pi che un regista/critico capace di scegliere quale film kazako invitare. Il pi tecnico e solido. Il simbolo del cinema italiano nel mondo, in fondo, stato proprio lui. Almeno tra il `73 e il `77, dalla vittoria a Cannes con Film d'amore e d'anarchia alla candidatura all'Oscar per Pasqualino Settebellezze. Era l'ultimo stagione industriale felice di Cinecitt capace di soddisfare il mercato italiano e di insidiare quello estero. Interessi altrui umiliarono il nostro cinema e lo sformarono dentro l'affare tv commerciale e siamo arrivati ai miserabili. A Venezia cinghia di trasmissione del partito-Stato-MediaRai/Luce/Cinecitt/Snc... e alla sua cupola. Affidare il Lido a Marco Muller tentare l'ambiziosa strategia planetaria (o dare ragione al Papa sulla necessit di un altro ordine). Improbabile. In fondo, come gran gesto di autonomia e moralit, Giannini pu almeno vantare, se non la firma di manifesti contro lo sterminio per fame nel mondo, almeno di una bella polemica con il ministro della Sanit, Girolamo Sirchia. Coraggiosamente lui, che ex fumatore pentito, si oppose alla proposta di censurare in tv qualunque fumata (che spunta nei film e telefilm ogni 7 minuti). Magari anche un'idea in pi per attirare nuovi sponsor in Fondazione.



news

17-02-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 febbraio 2020

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

Archivio news