LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - Ambiente, guerra sul web. Controffensiva della Regione sui 109 "scempi" denunciati dai comitati
MASSIMO VANNI
30 GIUGNO 2008, LA REPUBBLICA, FIRENZE


LUNED, 30 GIUGNO 2008

Pagina III - Firenze

Ambiente, on line i 109 "scempi"

La risposta della Regione alle denunce dei comitati di Asor Rosa



Una controffensiva sul web per ribattere punto su punto alle accuse

MASSIMO VANNI

LUNED, 30 GIUGNO 2008

Pagina I - Firenze

On line schede e commenti per ogni caso indicato come una violazione del territorio da Asor Rosa e Settis


La rete dei comitati dello storico Alberto Asor Rosa denuncia 109 emergenze ambientali in Toscana. E la Regione risponde mettendo sul proprio sito ufficiale schede e commenti circa i vari casi sollevati dai comitati. Succeder tra qualche giorno, ma la decisione presa: contro i comitati la Regione si prepara a lanciare una vera e propria controffensiva.
Dopo la risposta sul web, il prossimo 17 luglio lassessore regionale allurbanistica Riccardo Conti presenter i risultati dello studio sul territorio toscano fatto con lausilio del satellite. Uno studio che rivela, secondo Conti, come il tasso dincremento dellutilizzo del territorio toscano negli anni Duemila diminuito di 4 volte rispetto a quello rilevato nel corso degli anni Novanta.

Regione matrigna del paesaggio? Cento e passa casi di maltrattamento del territorio toscano? Il governo di Claudio Martini non ci sta. Lassessore allurbanistica Riccardo Conti ha chiesto agli uffici di stendere una piccola relazione per ognuna delle 109 emergenze ambientali denunciate dalle Rete dei comitati capitanata da Alberto Asor Rosa. E gi nei prossimi giorni, si annuncia, sul sito ufficiale della Regione (www.regione.toscana.it) apparir un dossier contenente schede e commenti riguardo alle ferite dellambiente toscano, denunciata dalla Rete nata dal caso Monticchiello che oggi conta pi di cento comitati.
Una mossa che parla da sola. Non un confronto diretto con i comitati, tra i quali lo stesso presidente regionale Martini vede una politica di contrapposizione, fatta di istanze estremiste e per certi aspetti regressive. Ma una risposta che ribatta punto su punto e avvii una vera e propria controffensiva fatta di studi sullutilizzo del territorio con lausilio del satellite (vedi sotto), di convegni e approfondimenti, fino a prevedere una Biennale toscana per il paesaggio prevista per met novembre e curata dalla Recep, la rete europea degli enti locali e regionali per lattuazione della Convenzione del paesaggio che ha gi ufficialmente sede nella villa Medicea di Careggi.
Tra quelle 109 emergenze ambientali, dice la Regione, ci sono anche casi effettivamente discutibili. Il grosso per non certo classificabile come eco-mostri o scempi ambientali. Nellelenco dei comitati c ad esempio la Laika di San Casciano, il nuovo insediamento produttivo che prevede un consumo elevato di territorio ma che consente di salvare posti di lavoro: E i comitati hanno perso il ricorso davanti al Tar, fa notare la Regione. C il progetto di Castelfalfi, dove una multinazionale tedesca chiede di realizzare un campo da golf e un sistema di residenze turistiche: un progetto che la Regione sta tenendo sotto controllo. C la ristrutturazione in corso delle tre piazze di Fiesole, dove lo scontro tra comitati e amministrazione comunale arrivato alle carte bollate. C anche il progetto di sviluppo dellaeroporto di Ampugnano, nel senese, che anche la Regione considera eccessivo. C naturalmente la Tirrenica, la realizzazione dei 100 chilometri di autostrada da Grosseto a Civitavecchia che trova il favore del ministro cecinese Altero Matteoli ma non degli ambientalisti.
Ognuno di questi, sostengono i comitati, rappresenta un cattivo esempio di consumo del territorio: si continua a cementificare ci che non lo ancora. Per la Regione, invece, si tratta di un equilibrio ragionevole tra le esigenze di tutela con quelle di crescita e modernizzazione. E il braccio di ferro non si ferma. Sul confronto, anzi, si adesso inserito Salvatore Settis, il direttore della scuola Normale di Pisa che da anni si batte per la tutela ambientale: La Toscana non la Calabria, dove pure sono nato, linvasione del cemento per sta crescendo. Le norme regionale dovrebbero frenare questi processi? Quello che vedo intorno a me unaltra cosa, ha detto Settis sabato a Vie Nuove, davanti alla platea dei comitati riuniti a Firenze proprio per denunciare le 109 emergenze toscane. Quanto basta a dire che il caso non chiuso.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news