LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PARCO CHE NON C. Negrar non far il corridoio verde Mion replica: Tutelo comunque le colline
Camilla Madinelli
Venerd 27 Giugno 2008 L'ARENA




Lessinia Europa: Snobbato il nostro progetto



Negrar affossa sul nascere la proposta di un parco delle colline, per salvare la zona verde superstite, al confine con Verona: lo denuncia Lessinia Europa, lassociazione che con Wwf e Italia Nostra ha proposto al Comune di Negrar una normativa a tutela del verde, sulla falsariga delle norme urbanistiche gi vigenti a Verona, a tutela delle colline. Larea cos preservata a Negrar sarebbe pari al 20 per cento del territorio comunale, 835 ettari lungo il sentiero europeo E5 che da Avesa arriva fino al Lago di Costanza.
La proposta, che dovrebbe essere inserita nel piano di assetto territoriale (Pat) in cantiere, invece caduta nel vuoto, afferma Emanuele Napolitano di Lessinia Europa: Si tratta di norme di tutela proposte dalla nostra associazione contestualmente al Comune di Verona e a quello di Negrar. Ma se lamministrazione Tosi le ha recepite, quella negrarese si mossa nella totale indifferenza di quanto avveniva nel territorio limitrofo. Non vogliamo che il modello Montericco, allorigine del termine negrarizzazione divenuto sinonimo di cementificazione venga esportato in altre porzioni del territorio comunale, a partire per esempio da Montecchio, sulle cui colline sembrano concentrarsi rilevanti interessi speculativi.
Il Pat recentemente approvato ed entrato in vigore a Verona prevede norme rigidissime per quanto attiene ledificazione del territorio collinare, fortemente limitata su una superficie di circa 3.500 ettari che va dalle Torricelle alle colline di Quinzano, in corrispondenza della quale nascer il futuro Parco delle Colline.
Perch Negrar non vuole adottarle?
Chi amministra, risponde il sindaco Mion, deve valutare molti aspetti e alla fine decidere tenendo conto delle esigenze di tutte le categorie. Abbiamo comunque optato per la massima tutela dellambiente: pi di cos era impossibile, senza ledere i diritti delle persone.
Mion non accetta per di essere accusato come cementificatore: Lessinia Europa non deve preoccuparsi: il paesaggio a Negrar tutelato nel Pat al cento per cento, il corridoio ecologico si potr fare e abbiamo previsto anche la possibilit di costituire un parco. Mi sento di affermare che abbiamo stabilito norme ancora pi restrittive di Verona. Nella fascia est del nostro comune abbiamo ordinato uno per uno i vincoli esistenti dal punto di vista geologico, paesaggistico e forestale, nonch individuato le aree non idonee alla costruzione per rischi e particolarit varie di quei luoghi: alla fine arriviamo a una percentuale di territorio tutelato che sfiora il 40 per cento, il doppio di quanto ci era stato chiesto.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news