LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - Un parco archeologico dei monti pisani. Firmata la convenzione tra Comune di San Giuliano e Fondazione Caripisa
PIER LUIGI ARA
VENERDÌ, 27 GIUGNO 2008 IL TIRRENO Pagina 7 - Pisa

Per il recupero stanziati un milione di euro Già iniziato il piano di utilizzo Ecco il progetto

RIPAFRATTA.

La rocca di Ripafratta, risalente al XII secolo, rinasce a nuova vita. Si va verso un parco archeologico sul monte pisano. Ieri mattina è stato presentato il progetto, lungimirante, attraverso le parole del sindaco di San Giuliano Paolo Panattoni e Cosimo Bracci Torsi, presidente della Fondazione CariPisa. Erano presenti Alfio Coli, assessore al governo del territorio e Claudio Pugelli, segretario generale della fondazione. È avvenuta la firma del protocollo d’intesa tra amministrazione comunale e fondazione Cassa di Risparmio di Pisa.
«Un atto importante - ha commentato il sindaco - anzi un atto importantissimo. La convenzione rappresenta una convergenza di interessi e di indirizzi. È questa anche una occasione per ringraziare chi si sta adoperando per il recupero di un monumento simbolo. Non dimentichiamo che Ripafratta è stata la prima sede storica del Comune. La rocca, intitolata a San Paolino, di proprietà degli eredi della famiglia Roncioni, passerà all’ente locale nella politica di valorizzazione del patrimonio architettonico presente sul territorio sangiulianese. Si aggiunge alle ville, alle chiese, alle residenze patrizie, ai numerosi luoghi suggestivi. Tutto con le carte in regola per essere inserito nel circuito del grande turismo. Non poche le difficoltà già superate e non semplici i problemi da affrontare e risolvere. Il percorso è appena avviato grazie soprattutto alla fondazione CariPisa. Si ipotizzano scenari futuri di aggregazione con infrastrutture adeguate: anche un parcheggio per chi arriva da fuori».
Ha fatto eco Bracci Torsi il quale ha delineato lo scenario che riguarda il monte pisano e il lungomonte da Vicopisano a Calci, a San Giuliano dove esistono testimonianze di un glorioso passato con la costante purtroppo non di rado di degrado, abbandono avvilente, teppismo dilagante. Il recupero a Ripafratta si presenta costoso (nell’ordine di milioni di euro) e complesso - ha ripetuto il presidente della CariPisa - sono tuttora in corso accertamenti e verifiche nell’auspicio che, una volta acquisito, il castello possa diventare una realtà fruibile dai cittadini, capaci di preservarlo contro incuria e vandalismi. Intanto tornerà ad essere elemento caratterizzante nel ricordo tra l’altro delle guerre tra Pisa e Lucca, i ghibellini opposti ai guelfi».
Il piano di utilizzo in pratica è già iniziato proprio nella preservazione di questo straordinario esempio di architettura difensiva medievale. Ecco l’idea per la costituzione di un parco archeologico, ben inteso nell’ambito del bene placido della sovrintendenza. Il programma per il recupero è quantomai articolato e si articola in interventi significativi. Lo merita questa architettura militare fortificati costituita da una struttura poligonale, irregolare, che asseconda l’andamento del colle. Nel castello si distinguono tre torri, una centrale, isolata e due addossate alle mura. L’edificio è citato negli statuti comunali del 1162 e quelli del 1164 in riferimento alla necessità di erigere mura e scavare fossati. Le strutture superstiti possono esserre attribuite a questa fase costruttiva. Le scarpe addossate alle mura del cassero e i rivellini posti a guardia dell’unica porta di accesso sono invece successivi alla costituzione della roccaforte del 1504 quando Giuliano da Sangallo è chiamato all’opera di trasformazione definitiva in ragione dell’introduzione delle armi da fuoco.



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news