LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - Radda in Chianti Torna a splendere il palazzo del Podest.
Corriere di Siena 25/06/2008

Il 28 giugno sar una data da ricordare per Radda in Chianti e per i suoi abitanti. Dopo sette anni, riapre ufficialmente al pubblico il Palazzo del Podest, sede storica del comune dal 1865 ed esempio di architettura minore fiorentina del Quattrocento. Restauro Il restauro e il recupero funzionale delledificio, iniziati nel 2001, sono stati condotti fino ad aggi per restituire a Radda in Chianti un tassello significativo della sua storia e per dare ai cittadini e ai turisti la possibilit di visitare spazi inediti e mai aperti al pubblico. Le antiche prigioni e gli spazi espositivi, con le originarie caratteristiche strutturali in volte e murature in pietra a faccia vista, tornano dunque a qualificare un edificio che si colloca nel cuore di uno dei borghi pi belli del Chianti. Opera Siamo davvero orgogliosi - ha commentato Luisa Zambon, sindaco di Radda in Chianti durante la presentazione alla stampa - di consegnare ai raddesi e agli ospiti il Palazzo completamente ristrutturato. Unopera importante, che ha richiesto finanziamenti significativi e che ora ci restituisce un vero e proprio gioiello: oltre alle carceri settecentesche, che per decenni hanno ospitato i magazzini comunali, oggi possiamo offrire degli spazi espositivi di grande valore, che andranno a ospitare mostre di pregio per tutto il corso dellanno. E con grande piacere ha chiuso il sindaco che inauguriamo lapertura di questi spazi con la mostra Alla luna di Marco Borgianni, un amico di Radda e un grande artista. Sostegno Soddisfazione anche da parte di Gabriello Mancini, presidente della Fondazione Mps: Da parte della Fondazione c una grande sensibilit ha detto Mancini per il recupero e la valorizzazione del patrimonio storico e artistico del nostro territorio, nel caso del Palazzo Comunale di Radda in Chianti, uno dei pi belli della provincia di Siena, siamo particolarmente soddisfatti di vedere una ristrutturazione di qualit che unisce la bellezza alla funzionalit della vita politica e amministrativa del Comune. Storia Nel corso della storia il Palazzo del Podest stato pi volte ricostruito e allargato. Nell'agosto del 1478 le truppe aragonesi-pontificie, comandate dal Duca di Calabria, distrussero il Castello di Radda e con esso la casa del Podest. La sua sede fu allora provvisoriamente trasferita a Gaiole e solo dopo molti anni, il podest pot nuovamente tornare a risiedere a Radda in Chianti allinterno di un palazzo di nuova realizzazione. Nel sottosuolo, oggi, grazie allopera di restauro, sono visitabili cinque celle del Settecento, ma anche le sale espositive che, in occasione dellinaugurazione e fino a domenica 27 luglio, ospiteranno Alla luna



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news