LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

BOLZANO - Italia Nostra vuole salvare la cantina di Gries: No ai 100 appartamenti
Umberto Tecchiati
ALTO ADIGE, 22 giugno 2008

facilmente intuibile come il paventato trasferimento della cantina di Gries in altra zona fuori citt, ad altro non si ispiri che all'intento squisitamente speculativo di ricavare nuovi spazi edificabili in un contesto urbanisticamente molto appetibile, ma anche molto delicato e meritevole di conservazione. Per questo Italia Nostra, in collaborazione con tutti coloro che, come il Landesverband fϋr Heimatpflege e alcuni comitati civici cittadini, lavorano ad impedire che accada tutto ci, mobilitata da subito con ogni mezzo consentito, perch gli edifici storici della cantina di Gries rimangano dov', con il suo carico di storia e di bellezza, e a testimonianza che anche gli scempi nel cuneo verde potevano e potranno essere evitati. L'edificio storico progettato nel XIX secolo dall'architetto Sebastian Altmann, di cui sono ben note le pregevoli architetture e i severi, impressionanti avvolti delle cantine in cui sono alloggiate le botti (ben note nonostante la riservatezza - chiamiamola cos, - con cui i vertici della cantina negano a chiunque, compresa la Soprintendenza, qualsiasi attivit di documentazione grafica e fotografica dell'edificio), al contrario delle vigne non trasferibile altrove, verrebbe abbattuto. I dati raccolti fino a questo momento parlano di un megacomplesso residenziale di pi di 100 appartamenti, 200-300 garages in uscita su Piazza Gries e su Via Vittorio Veneto, fino a 50.000 metri cubi. Il vecchio soprintendente Stampfer aveva provato a mettere sotto vincolo l'area e l'edificio, ma la giunta provinciale si era rifiutata inspiegabilmente (inspiegabilmente?) di mandare avanti la pratica e di approvarla. Allo stesso modo non risulta che in seno alla commissione comunale per la tutela degli insiemi l'argomento sia mai stato trattato n che, su di esso, vi sia un chiaro pronunciamento. La situazione, per come si prospetta, grave, ma la realizzazione di questo demenziale trasferimento presuppone che la zona, attualmente inquadrata nel piano urbanistico comunale come A2 (centro storico, con nessun aumento possibile di cubatura), venga trasformata in zona B di completamento, con possibilit di aumentare la cubatura a 4,5 mc/qm come da recenti proposte del consigliere Syp Ellecosta. Tale trasformazione infatti, dovr passare per le forche caudine di un consiglio comunale che ci auguriamo non assoggettato agli interessi di pochi per lo svantaggio di tutti. La responsabilit, in tal senso, , almeno per una volta, ben chiara, e nessuna potr chiamarsi fuori, se dovesse passare una trasformazione da A2 a B.
Ma le disgrazie, come si suoi dire, non vengono mai da sole. Se l'idea di trasferire la cantina demenziale (non risponderebbe nemmeno a criteri di maggiore produttivit!), il luogo in cui il trasferimento dovrebbe avvenire fuori da ogni logica. L'area prescelta sarebbe infatti quella intorno al maso Anraiter, di fronte all'ospedale di San Maurizio: un paesaggio ancestrale di vigneti e querceto misto che si inerpica sui ripidi fianchi del Monzoccolo a rischio di distruzione per la costruzione della nuova cantina che si estenderebbe su una superficie di 20.000 mq, con volumi verosimilmente ammontanti a parecchie decine di migliaia di me, accanto a grandi superfici asfaltate e a pendici necessariamente da mettere in sicurezza per il pericolo di caduta massi.
Scriveva Giorgio Bassani, il grande scrittore ferrarese fondatore nel 1955 di Italia Nostra: necessario che ci si convinca - anche in termini meramente capitalistici, magari - che vale la pena di espandersi e di consumare un po' meno, perch l'uomo resti uomo. Un monito su cui, anche nel caso della cantina di Gries, converrebbe minimamente riflettere.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news