LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TUTELA DEL PAESAGGIO - I parchi nazionali non 'fanno profitto"? Allora la destra prova ad abolirli
FEDERICO ORLANDO
Europa 21/06/2008

Cara Europa, leggo che solo per un pelo il famigerato consiglio dei ministri che ha varato la Finanziaria in & minuti, non ha ammazzato i parchi nazionali. Indietro tutta?
FEDERICO ORLANDO RISPONDE
S, caro Brini, indietro tutta. Almeno a sentire il presidente della Fe-derparchi, che in una dichiarazione (sui giornali di ieri), dice da primi ci troveremmo ultimi: siamo stati noi italiani a inventare la gestione dei parchi allargata a scienziati, enti locali, imprenditori illuminati. L'Europa ci ha seguito su questa strada perch ha visto che funzionava, e ora dovremmo fare marcia indietro?. Pare che fosse stato predisposto un provvedimento nella Finanziaria per abolire tutti gli enti con meno di 50 dipendenti, che avrebbe ridotto i 23 parchi nazionali a 4, quelli che c'erano all'inizio del Novecento:Gran Paradiso, Stelvio, Dolomiti, Abruzzo-Molise. Poi s' deciso di escludere gli "enti parco", piccole aree dove si salva il mondo nella sua verginit, nonostante i delinquenti che ancora avvelenano o fucilano un orso bruno in Abruzzo, perch gli ha mangiato qualche pecora, o uno stambecco nel Gran Paradiso, per portarsi a casa le corna, non bastandogli quelle che, auspicabilmente, gli mette la moglie mentre lui sta a caccia. Mi spiace, caro Brini, che la sua lettera mi sia arrivata solo ieri: una settimana fa ho fatto un piccolo tuffo nel parco d'Abruzzo-Molise e in quello del Gargano, mi sarei fermato a cercarla a Rodi. Mi sono fermato per un panino e un bicchiere di vino al posto di ristoro della Foresta Umbra, permettendomelo le mucche podologhe sdraiate sulla strada: che io, da uomo di citt, ho subito pensato fossero malate e segnalato come tali alla forestale. Invece vivevano come si vive nel paradiso perduto (da noi): poi, pi avanti, tra faggi e carpini, sono entrato in una masseria di casari, padre e figli, che lavoravano il latte delle podologhe nei mastelli e ne facevano formaggi. Chi ci legge non ha idea di che cosa sia Parte in natura: mi chiedo quanto sarebbepi misera l'Italia se vincessero i tagli creativi e i criminali che la scorsa estate incendiarono Peschici, di cui ho visto la scia di morte. Certo, gli enti inutili vanno soppressi:ma come si fa a mettere insieme l'istituto "Beata Lucia di Narni" e il parco della Foresta Casentinese? Chi e perch vuole non distinguere fra istituzioni mangiasoldi e aree che attirano 1'8 per cento del turismo, con un incremento 5 volte pi veloce di quello nazionale? Gi le politiche ambientali hanno subito, dal governo Berlusconi, un taglio di 800 milioni di euro, ci manca solo la chiusura di 19 dei 23 parchi. Per farne che? Tante belle villette per i valorosi risparmiatori delle varie mafie e camorre, desiderosi di una lavatina ai propri capitali?



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news