LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TUTELA DELL'AMBIENTE - E per elaborare un progetto servono 4 anni
L'Eco di Bergamo 23/06/2008

In Italia, per opere d`importo inferiore ai 50 milioni di euro
servono mediamente 4 anni per la sola progettazione e si superano
i 6 per quelle pi impegnative dal punto di vista economico.
Troppi? Beh, nemmeno tanti se si spulcia la tabella di marcia
redatta dall`Aiscat.
Nell`ambito delle fasi progettuali, la realizzazione di un`opera
attualmente articolata secondo i seguenti step: 1) Approvazione
del progetto preliminare da parte dell`ente concedente. 2) Redazione del progetto definitivo, a cura della concessionaria, corredato dallo studio di impatto ambientale, oggetto di confronto e discussione tra gli enti interessati dal progetto per concordare gli interventi in favore del territorio. 3) Validazione tecnica del progetto da parte dell`ente concedente. 4) Valutazione di impatto ambientale, la terribile Via. 5) Conferenza dei servizi nella quale sono riuniti contemporaneamente tutti gli enti competenti (a volte oltre 30) a rilasciare le autorizzazioni al progetto (approvato sulla base di criteri di prevalenza).
Spesso sono richieste modifiche progettuali che rendono necessario
ricominciare il processo autorizzativo dalla fase di redazione del progetto definitivo. 6) Redazione del progetto esecutivo, a cura
della concessionaria, la cui rispondenza alle indicazioni date
viene verificata da tutti gli enti competenti. In caso di modifiche o adeguamenti normativi, si pone la necessit di un adeguamento progettuale con conseguente riavvio di alcuni iter approvativi. 7) Approvazione del progetto da parte dell`ente concedente. Dopo il riconoscimento dell`opera come di pubblica utilit cominciano le procedure di esproprio delle aree interessate dai lavori. 8) Avvio delle procedure per l`appalto.
L`aggiudicazione dei lavori viene effettuata da un`apposita
commissione di nomina ministeriale 9) Consegna ed esecuzione
dei lavori da parte dell`impresa aggiudicatrice. Per la fase di apertura dei cantieri e di inizio delle attivit sono richieste ulteriori autorizzazioni, per esempio quelle urbanistiche. I lavori sono sottoposti alla vigilanza dell`ente concedente e, spesso, al monitoraggio di osservatori e comitati di garanzia
costituiti ad hoc. 10) Dulcis in fundo, apertura al traffico,
previa verifica di agibilit da parte dell`ente concedente. Va inoltre ricordato come nel campo ambientale, oltre alle varie
normative locali e nazionali ci sia dall`aprile 2006 un Testo unico che prevede per i piani e programmi la Vas, Valutazione ambientale strategica, e per i singoli progetti la gi citata Via. Nel primo caso l`iter prevede, in sequenza: verifica di assoggettabilit, elaborazione del rapporto ambientale, consultazioni, valutazione del piano/programma, del rapporto e degli esiti della consultazione, la decisione, l`informazione
sulla medesima e il monitoraggio.
Il tutto in 360 giorni decorrenti dall`inizio della verifica
di assoggettabilit. Per la Via si parte con la verifica, poi tocca alla definizione dei contenuti dello studio d`impatto ambientale, alla presentazione e pubblicazione del progetto, alle consultazioni, alla valutazione del progetto, dello studio, degli esiti delle consultazioni, alla decisione, alla sua informazione e al monitoraggio. Il tutto in 150 giorni, termine estendibile (hai visto mai...) a 330. Tutto si chiude con la certificazione di compatibilit ambientale da parte dei ministeri dell`Ambiente e dei Beni culturali, previo parere delle Regioni interessati. Semplice no? E meno male che stato scongiurato il silenzio-diniego.
Gi, perch di solito chi tace acconsente, ma in materia ambientale vale anche il contrario.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news