LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

I custodi della bellezza
Edoardo Sassi
Corriere della Sera - cronaca Roma 7/1/2004

L'amore per l'arte, la natura, il paesaggio: amore che nasce dalla conoscenza, e conoscenza che genera rispetto. Fu intorno a quest'idea, di matrice colta e tardo settecentesca, che naque - quasi trent'anni fa - l'impegno del Fai, Fondo Ambiente Italiano: un'istituzione di volontari impegnata nella tutela, promozione e conservazione delle bellezze del Paese. Presidente nazionale e anima del Fai, Giulia Maria Mozzoni Crespi, che nel 1975 fond questa sua creatura nata da un' idea di Elena Croce, figlia del grande filosofo Benedetto Croce, e che contava su un precedente illustre: quello del National Trust Inglese fondato nel 1895, il cui patrimonio vanta oggi oltre duemila beni fra castelli, ville, dimore, parchi e tratti costieri.
Era dunque il 28 aprile 1975, quando la signora Crespi, Renato Bazzoni, Alberto Predieri e Franco Russoli firmarono l'atto costitutivo e lo statuto del Fai. Una realt nata dall'entusiasmo di pochi, che
oggi vanta 50 mila aderenti divisi in delegazioni regionali e locali, oltre a un vasto patrimonio, dai castelli ad aree costiere, frutto di acquisti e donazioni. Presidente del Fai Lazio (6.000 aderenti, di cui 5.500 nella capitale), Vittorio Ripa di Meana. Capo delegazione di Roma (ve ne sono anche a Latina e, ultima nata, a Viterbo) invece Caterina Curti. Un lungo cammino dunque, che negli anni si trasformato in una missione tanto appassionante quanto difficile nel Paese dei tanti abusivismi e relativi condoni.
Alla politica di acquisizione o gestione di beni (il primo e pi recente, nel Lazio, quello della splendida Villa Gregoriana a Tivoli), il Fai affianca da sempre un fitto programma di attivit: visite, convegni, letture, viaggi, il tutto improntato ai suoi principi ispiratori. Celebri le giornate di primavera (prossima edizione il 20 e 21 marzo), quando, grazie all'impegno dei volontari, l'associazione permette a migliaia di visitatori di ammirare luoghi normalmente chiusi al pubblico o addirittura mai aperti. Quest'anno, tra le proposte a Roma, un'eccezionale visita all'antica zecca di Stato all1 Esquilino (laboratori compresi), luogo tanto inaccessibile quanto affascinante e in gran parte conservato anche negli arredi interni.
Tra gli impegni del Fai Roma da segnalare, ancora, la fitta serie di iniziative rivolte al mondo della scuola: la seconda edizione del concorso La scoperta di un mondo prezioso (consegna entro il 10 aprile), con visita a un museo che esce dagli schemi di un museo tradizionale e successiva elaborazione in classe. O la serie di visite guidate racchiuse nel progetto Che fai in un museo. Gli studenti delle superiori possono inoltre partecipare ad Apprendisti Ciceroni, programma che li coinvolge come guide per le giornate di primavera. Ai bimbi dai sette agli undici anni infine riservato il progetto Lespertario, con una guida specializzata in percorsi-giochi.
Tra gli altri appuntamenti del Fai nazionale, da segnalare inoltre, il 23 gennaio (Complesso monumentale di Santo Spirito in Sas-sia), il convegno Conservazione e partecipazione, aperto a tutti, aderenti e non, alla presenza del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi (partecipano, tra gli altri, Giuliano Urbani e Walter Veltroni). E ancora dal 19 febbraio un ciclo di quattro lezioni sulla capitale e il suo territorio; e il 24 e 25 aprile la mostra alla Galleria nazionale d'arte moderna sugli esemplari pi belli di peonie (vere o dipinte).



I primi trent'anni della Fondazione

Il Fai una Fondazione, creata quasi trent'anni fa, senza scopo di lucro che si occupa della tutela e della salvaguardia del patrimonio artistico e del paesaggio. Oltre all'impegno per l'educazione, tra i suoi obiettivi c' quello di recuperare, custodire e aprire al pubblico castelli, ville, monasteri, giardini e aree naturali di cui ricca l'Italia. Il Fai a Roma si trova in via delle Botteghe Oscure 32, tel. 06.6879376. Sui siti internet (www.fondoambiente.it e www.failazio.it) sono disponibili le molte modalit di adesione (socio ordinario annuale 35 euro, formula giovani a 15 euro).



news

18-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news