LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA - Grandi opere, il dietrofront "Resta la Tangenziale Est"
GIOVANNA VITALE
21 giugno 2008, LA REPUBBLICA - Roma



Lassessore Ghera: stop anche ai lavori sulla Togliatti

I conti del Comune

E Corsini "taglia" anche il Piano regolatore: "Pi attenzione alle periferie"
Via al progetto per il potenziamento della Prati Fiscali-Olimpica


La tangenziale est non verr pi abbattuta, con buona pace dei comitati di quartiere e dei cittadini che da anni lamentano livelli intollerabili di inquinamento acustico e ambientale. E non verr neanche realizzato il corridoio della mobilit sulla Palmiro Togliatti, che avrebbe consentito di velocizzare il trasporto pubblico in una delle aree pi congestionate di Roma. Sono solo due dei progetti gi avviati dalla passata amministrazione, che la nuova ha deciso di eliminare perch non strategici. Cos gettando via centinaia di milioni di euro stanziati o gi pagati per avviare i lavori.
Che in caso di vittoria il candidato sindaco Gianni Alemanno avrebbe cancellato molti cantieri avviati dal centrosinistra era scritto nel suo programma elettorale: un documento pieno di grandi opere, dal secondo anello sul Gra al Casin da costruire a Ostia, che avrebbero soppiantato le scelte della giunta Veltroni. Ed ecco che, a circa un mese dallinsediamento, evocare il buco di bilancio denunciato in consiglio comunale fornisce agli assessori di centrodestra lalibi perfetto per azzerare la precedente visione della citt.
Si parte dallabbattimento della tangenziale est che, gi programmata, non si far pi. Soldi per procedere non ci sono e ne servono molti spiega il responsabile dei Lavori Pubblici, Fabrizio Ghera. Perci la prevista demolizione del tratto pi invasivo per lambiente, quello che da via Prenestina arriva sino a San Lorenzo passando per viale Castrense, in alcuni punti sfiorando letteralmente balconi e finestre, stata depennata dallelenco dei lavori. La progettazione, costata 2 milioni e 300mila euro stata avviata, ammette lassessore, ma lintera opera impegnerebbe circa 300 milioni. Soldi che non sono disponibili. Il progetto di abbattimento, contenuto in un protocollo tra il Campidoglio e il Gruppo Ferrovie dello Stato, prevedeva lo smantellamento entro il 2011.
Visti i conti del Comune, basta sprechi: solo opere strategiche per la citt, prosegue Ghera. Facendo capire con chiarezza che quelle progettate fino a quattro mesi fa sono abbastanza inutili: C un insieme di opere in stato non avanzato per 231 milioni di euro rivela, che potrebbero non vedere mai la luce a causa del buco di bilancio che obbliga tutti i dipartimenti a tirare la cinghia, dunque bisogner concentrarsi su alcuni interventi necessari. Come presto detto. Lidea quella di definanziare le opere minori per realizzarne poche, quattro o cinque, ma importanti, in ogni quadrante della citt. Si devono concentrare le risorse. E fa un esempio: Il potenziamento della Prati Fiscali-Olimpica finanziato con 43 milioni, per portarla a termine ne servono altri 30. Li recupereremo tagliando altro.
Stessi concetti dallassessore ai Trasporti. I progetti, anche quelli in corso, sui corridoi della mobilit vanno rivisti afferma Sergio Marchi. Abbiamo pochi soldi, non devono essere sprecati, soprattutto per opere non condivise dai cittadini. Da l, considerate le magre risorse, potremmo ricavare soldi per altre opere pi importanti. Anche lui ha stilato la sua personale classifica: Ad esempio ho chiesto di fermare i lavori del corridoio sulla Palmiro Togliatti. Lavori quasi ultimati ma che i cittadini chiedono di rivedere. Tre le tabelle di marcia sui quali il Campidoglio si sta muovendo: La prima riguarda i lavori in fase avanzata, la seconda le opere co-finanziate, la terza quella delle opere finanziate direttamente dal Comune, e sono quelle che soffriranno di pi, a causa della mancanza di fondi. Si realizzeranno solo quelle che sar possibile.
E ce n anche per il piano regolatore approvato dalla vecchia giunta. Il Nuovo Piano Regolatore di Roma sar, in linea di massima, attuato ma, considerato il buco di bilancio, le priorit andranno alla riqualificazione delle periferie e alle grandi trasformazioni spiega lassessore allurbanistica Marco Corsini, manderemo avanti quelle che possono partire prima.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news