LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

FEDERALISMO DEMANIALE: Alle Regioni il patrimonio del Demanio
TROVATI GIANNI
20 giguno 2008, Il SOLE 24ORE

Source : SOLE24ORE

Insieme al federalismo fiscale, la sessione parlamentare di settembre dovrebbe accendere i motori anche del federalismo demaniale, chiamato a portare nelle braccia di Comuni e Regioni il patrimonio immobiliare oggi dell'agenzia del Demanio.

L'ipotesi per ora allo stadio embrionale dell'annuncio, fatto da Tremonti nel corso degli incontri sulla manovra con le parti sociali, e deve ancora assumere contorni definiti.

Nella enorme rotazione di risorse fra centro e periferia messa in pista dal Governo, insomma, gli enti locali mettono alla colonna delle uscite un capitolo pesante di tagli alla spesa, ma dovrebbero ricevere nelle entrate, oltre alle imposte compartecipate nel nuovo assetto federale, anche il mattone di Stato. Quanto? Diffcile dirlo ora, anche perch il quadro dei beni dello Stato non lineare.

L'agenzia del Demanio, dice il primo censimento del suo portafoglio presentato qualche mese fa, annovera 30mila beni, di cui 15mila nel patrimonio disponibile.

Oltre l'80o% per, in uso governativo, occupato cio dagli uffici della Pubblica amministrazione centrale.
La parte pi appetibile rappresentata dal circa 2.500 beni ad alta potenzialit di valorizzazione, distribuiti in 163 Comuni; ma proprio le loro potenzialit potrebbero far gola al bilancio dello Stato, e quindi rendere pi difficile (o costosa) la loro cessione agli enti locali.

L'80% di questo mattone d'oro, poi, concentrato in otto Regioni (soprattutto al Nord e nel Lzio) mentre agli altri rimarrebbero le briciole.
Molti cambi di casacca, dallo Stato ai Comuni, sono poi avvenuti negli ultimi anni e stanno ancora avvenendo (da ultimo in corso la permuta di Fortezza Da Basso, che passerebbe al Comune di Firenze in cambio di tre immobili): si tratta in genere di beni che gli enti locali gi usano.

Il Comune smette di pagare la concessione allo Stato e diventa proprietario del bene; ma naturalmente deve poi pensare anche alla sua manutenzione, e l'effettiva convenienza da valutare caso per caso.
Anche perch il mantenimento di beni cos complessi non affar semplice, come mostra anche la vicenda del Fip, il fondo immobili pubblici avviato a fine 2004 dallo scorso Governo Berlusconi (in cui tra l'altro sono gi finiti molti pezzi pregiati del Demanio.
Una delle ragioni che motivarono l'operazione fu proprio il fatto che per lo Stato sarebbe stato pi conveniente cedere gli immobili al fondo, e pagare un affitto invece di doversi sobbarcare il peso della manutenzione.

Oltre a risorse e immobili, il Governo spiana poi la strada al trasferimento di funzioni amministrative, in attuazione dell'articolo 118 della Costituzione. Per il passaggio dei com-piti non serviranno pi i Ddl collegati alla Finanziaria, come previsto dalla legge La Loggia, ma baster lo strumento pi snello del Dpcm.

Pi vicina nel tempo, invece, la definizione del Patto di stabilit 2009, che per ora ha mostrato solo la sua cornice finanziaria (1,34 miliardi la richiesta ai Comunie 310 milioni quella alle Province, dopo lo sconto dell'ultim'ora).





news

16-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 16 NOVEMBRE 2019

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

Archivio news