LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

RAVENNA - Si è insediato il comitato scientifico
Vanìa Rivalta
Corriere di Romagna (Ravenna) 20/06/2008

RAVENNA. Si è insediato ieri il comitato scientifico che dovrà redigere il progetto di allestimento del museo archeologico di
Classe. Si tratta di una delle tappe più importanti che porteranno all`apertura, nel 2011, di una vasta sezione espositiva. «La composizione del comitato - ha dichiarato la presidente della fondazione RavennAntica, Elsa Signorino - sintetizza bene la collaborazione sia scientifica sia istituzionale che si è creata
intorno al parco archeologico. Del comitato fanno parte Andrea Carandini (presidente), Carlo Bertelli, Luigi Malnati, Giuseppe Sassatelli, Andrea Augenti, Maria Grazia Maioli, Giorgio Cozzolino e Sergio Fioravanti. Inoltre, ha dato la propria disponibilità a
fare parte del gruppo la neo direttrice regionale dei Beni culturali, Carla Di Francesco.
«Oggi - ha sottolineato l`assessore alla Cultura, Alberto Cassani - si apre una fase decisiva per il museo. Sono convinto che arriveremo all`inaugurazione nei tempi previsti e ciò accadrà perché siamo riusciti a costruire una collaborazione fra enti e istituzioni diverse, battendo una strada del tutto nuova». Ma Cassani non dimentica di essere anche titolare dell`assessorato al Bilancio e annuncia qualche possibile difficoltà per il futuro che renderà questo modello di collaborazione quanto mai indispensabile.
«Si presentano anni difficili per le finanze locali, che possono produrre una ferita nel patto istituzionale. Temo conseguenze pesanti». Ben venga, dunque, una collaborazione fra enti pubblici diversi e privati anche sul fronte culturale, mentre si guarda sempre di più verso la candidatura di Ravenna a capitale europea della cultura nel 2019.
A presiedere il comitato scientifico è Andrea Carandini che, non avendo mai lavorato a Ravenna, avrà anche la funzione di occhio esterno e super partes. «Mi ha stupito e rallegrato il trovare qui ciò che mi sono augurato avvenisse in tutto il Paese, cioè la
creazione di un sistema della tutela dei culturali basato sulla collaborazione fra Stato ed enti locali. Positivo anche il rapporto con l`Università, che invece altrove stenta, purtroppo, a partire». Carandini ha poi illustrato il lavoro che dovrà portare il comitato scientifico a trasformare l`ex zuccherificio di Classe in una "fabbrica della memoria" collettiva. Dalle prime dichiarazioni è emerso con chiarezza che il museo archeologico non sarà una pura collezione di pezzi, ma un vero e proprio museo della città. La storia di Ravenna verrà raccontata dalle origini fino alla contemporaneità attraverso gli elementi più diversi (da quelli geografici a quelli politici, dall`economia all`arte e alla cultura). Tutti gli aspetti verranno contestualizzati per valorizzarli e creare, appunto, quella memoria collettiva che nei musei italiani è difficile trovare, contrariamente a quanto accade all`estero. Un museo, insomma, non solo per turisti, dove la multimedialità e le più innovative tecniche di narrazione giocheranno un ruolo importante.



news

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

Archivio news