LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TORINO - Viano: "Ecco la Torino del futuro" E sulla bozza urbanistica il sindaco punzecchia gli ambientalisti
DIEGO LONGHIN
19 giugno 2008, LA REPUBBLICA Torino



"In viale Thovez incrocio da modificare"

Un forum servir a raccogliere le osservazioni Dalla sinistra le prime critiche


Cosa sarebbe successo se il sindaco fosse stato un altro?. Il gioco stato lanciato dal primo cittadino in persona, durante la presentazione delle bozze sulle linee urbanistiche della citt. In pratica il gioco del se, dellif come direbbero dalle parti di Londra, usato da ricercatori e storici per capire come sarebbero andate le cose cambiando il corso degli eventi. Ad esempio? Cosa sarebbe successo se la Germania di Hitler non avesse perso la seconda guerra mondiale? Allo stesso modo, anche se limpatto diverso, cosa sarebbe successo se negli ultimi 15 anni sulla poltrona di sindaco della citt si fossero seduti altri?, sottolinea Sergio Chiamparino. Vi siete mai posti questa domanda? Avete mai provato a pensarci? Che volto avrebbe Torino?.
Il documento urbanistico stato preparato dallassessore Mario Viano e presentato agli operatori di settore, alle associazioni ambientaliste e ai vertici degli ordini professionali. Primo passo di una consultazione pi ampia che dovrebbe portare a raccogliere le osservazioni dei cittadini per poi elaborare le linee definitive che approderanno per la discussione e il voto in Sala Rossa. Una strada scelta da Viano dopo le polemiche sul grattacielo Intesa-Sanpaolo, sulla crescita verticale della citt e sul numero consistente di varianti al piano regolatore del 1995. Non si tratta di un nuovo piano regolatore - spiega lassessore - n di un atto urbanistico, ma di un documento politico, di una cornice politica entro cui muoversi in attesa di un nuovo piano regolatore che sar possibile realizzare quando ci saranno le nuove indicazioni della Regione.
Nella bozza si ripercorrono gli assi di sviluppo della citt, dal Po, dedicato al piacere e al divertimento, a corso Marche, dove si dovrebbero localizzare nuove attivit, dalla Spina centrale allo scalo Vanchiglia, dove passer un tratto della linea 2 della metropolitana. Il documento verr dato alle associazioni per raccogliere sollecitazioni, aprire una discussione, attraverso la creazione di forum. E gi durante la presentazione del piano sono state avanzate le prime osservazioni dalle associazioni ambientaliste, ad iniziare dal metodo scelto per la consultazione: chi vuole dire la sua la dica. In pratica non organizzato da Palazzo Civico e non capillare. Criticato anche il ricorso alle varianti.
La situazione ha convinto il sindaco a lanciare il gioco: Voi avete sempre lanciato le vostre proposte - ha detto il sindaco - ma vi siete mai chiesti cosa sarebbe successo se fossero state applicate? Bisognerebbe fare uno studio. E i forum sono loccasione per aprire una discussione del genere. Non basta mettere in fila le idee, ma bisogna immaginare lo sviluppo generale della citt. Provocazione raccolta da alcune associazioni.
Le prime osservazioni, in realt, sono gi arrivate. Un documento, allegato alla bozza, firmato dai capigruppo di Sd, Monica Cerutti, di Rifondazione, Luca Cassano, e Pdci, Domenico Gallo. Cinque pagine in cui si chiede lapertura di quattro punti in corrispondenza dei quattro assi, in collaborazione con le circoscrizioni, per mettere in moto un processo di consultazione con i cittadini, lelaborazione di un bilancio di attuazione del piano regolatore rispetto ai servizi pubblici, dalle scuole agli impianti sportivi, stabilendo nuovi obiettivi, e una pianificazione degli interventi che non tenga conto solo di Torino ma dellarea metropolitana. Ed anche la Lega Nord si mostra scettica: Sar una sentinella per controllare che questo sia realmente un progetto condiviso e dalla parte dei cittadini - promette il capogruppo Mario Carossa - non un piano regolatore contrattato solo con i soliti poteri.



news

16-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 16 NOVEMBRE 2019

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

Archivio news