LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

BOLOGNA - Palazzo dAccursio frena gli appetiti dei costruttori
MERCOLED, 18 GIUGNO 2008 LA REPUBBLICA Bologna


Via libera al Psc. No a nuove aree edificabili



Accordo con i privati per la riqualificazione delle ex officine Cevolani, al Navile


Palazzo dAccursio non cede alle pressioni dei costruttori. Non una casa in pi verr costruita a Bologna rispetto a quanto deciso nella stesura iniziale del nuovo piano strutturale comunale. La giunta ha approvato ieri la delibera conclusiva che contiene le controdeduzioni alle 411 osservazioni arrivate in questo ultimo anno a proposito del piano strutturale (Psc)da parte di privati ed enti pubblici. Fra queste, anche le riserve della Provincia. Ma limpianto del provvedimento non cambiato dal luglio 2007, quando il Psc fu adottato dal Consiglio comunale. Non abbiamo accettato la richiesta di ampliare le aree edificabili - spiega lassessore allUrbanistica Virginio Merola - che dunque resteranno quelle indicate nel piano. Allo stesso modo non stata accolta la domanda di costruire pi case. I nuovi alloggi saranno 8 mila - conferma - invece dei 16 mila previsti dalla giunta precedente, di cui 2 mila saranno di edilizia pubblica. Alle nuove residenze si aggiungono i 4 mila alloggi del vecchio Prg, di cui mille Erp.
Accettati in parte invece, i desideri dei costruttori sugli indici di edificabilit, fissati a un massimo di 0,40 per le aree dismesse gi cementificate e a 0,16 (la richiesta era di 0,18) per le nuove costruzioni. La scelta di tenere bassi i livelli di edificabilit ha una sua ragione. Quando metteremo a bando le nuove realizzazioni - spiega Merola - aggiungeremo un premio, in indici di edificabilit, a favore di chi risponde meglio agli obiettivi pubblici di edilizia pubblica, impianti sportivi e verde. anche un modo per contrastare la rendita. Delle oltre 400 osservazioni sul Psc giunte da associazioni, imprese e cittadini privati, circa un centinaio sono per risultate non pertinenti e quindi rinviate alladozione del regolamento edilizio urbano. Entro il mese prossimo, il piano dovrebbe essere approvato definitivamente dal Consiglio.
Del Psc fanno parte anche le aree militari, passate dal ministero della Difesa al Comune grazie a un accordo firmato oltre un anno fa. Su Staveco, Prati di Caprara e simili per ancora in corso la discussione con i tecnici del demanio - fa sapere Merola - entro settembre dovremmo avere un progetto condiviso per lutilizzo delle aree militari, che diventeranno aree cittadine a tutti gli effetti. Per quanto riguarda le aree industriali abbandonate, invece, dopo la ex Casaralta e la ex Sasib il Comune ha firmato un accordo con i privati per la riqualificazione delle ex officine Cevolani, al quartiere Navile. Si tratta di oltre 20 mila metri quadrati, su cui la propriet dovr anticipare le demolizioni degli edifici degradati, tra le vie Creti, Mascherino e Liberazione. Sul resto dellarea, la societ privata dovr eseguire una valutazione dello stato di conservazione dellesistente e bonificare la zona dallamianto. Al posto dellex Cevolani, spiega Merola, dovrebbe sorgere un nuovo comparto misto residenziale e terziario. Lo spirito del Psc, fa notare lassessore quindi rimasto invariato. C la tutela della collina, il riutilizzo delle aree dismesse e la salvaguardia dei cunei agricoli in citt.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news