LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LAZIO - Infrastrutture: "Raccordi e binari fino agli scali questo il vero problema"
MARTED, 17 GIUGNO 2008 LA REPUBBLICA Pagina XXI - Roma



Fabio Ciani, presidente dellautorit portuale: "Servono svincoli autostradali e ferroviari"





"Non possibile che i container scaricati debbano imboccare la provinciale"

"Gaeta e Fiumicino possono essere degli ottimi scali di supporto per il turismo"


una profonda trasformazione quella che sta subendo il porto di Civitavecchia. Da qui a tre anni sar irriconoscibile. Ma servono infrastrutture: autostrade potenziate e una politica del ferro adeguata. Fabio Ciani, presidente dellAutorit portuale parla del futuro di quello che diventato il primo scalo nel Mediterraneo delle navi da crociera, avendo strappato il primato a Barcellona. Ma lambizione non si arresta qui. Civitavecchia, Gaeta e Fiumicino - il network di cui Ciani il "capitano" - hanno potenzialit che possono dare grandi risultati: Come quello di togliere il maggior numero di Tir dalle strade.
Ciani, privilegiare i trasporti marittimi quindi lobiettivo?
Sicuramente s. Per ora le linee sono cinque che sintensificano durante il periodo estivo. Ma c una parte del traffico delle merci ancora appannaggio del Nord Europa e su cui vorremmo mettere le mani. Per questo tra i progetti c una nuova autostrada del mare verso la Turchia: ci permetterebbe di aumentare il trasporto dei container dalla Cina, dallIndia, dallAmerica. Ma per diventare un porto allavanguardia bisogna avere infrastrutture adeguate.
Quelle pi urgenti quali sono?
Tre sono i problemi da risolvere. Il primo riguarda la Orte-Civitavecchia. Il porto ha bisogno di unautostrada che la colleghi con lEuropa. Ora, un Tir che sbarca qui deve fare 25 chilometri di provinciale prima di immettersi sullAutostrada del Sole. Col vecchio governo era stato fatto un accordo per un primo breve appalto. E stata costituita anche una societ tra Regione e Anas per risolvere la questione. Sono segnali positivi, ma staremo a vedere... .
Questo un problema, gli altri due?
La messa in sicurezza dellautostrada Civitavecchia-Livorno e il potenziamento ferroviario per le merci. Un punto importante anche per creare posti di lavoro.
Ovvero? Qual il nesso tra ferrovia e aumento delloccupazione? I container che arrivano adesso, il pi delle volte, non hanno prodotti gi finiti ma contengono pezzi. Ecco, Civitavecchia potrebbe diventare un polo di assemblaggio e creare un volano di sviluppo. A patto che il prodotto finito possa raggiungere in fretta i mercati.
Civitavecchia il primo porto nel Mediterraneo per le navi da crociera, ma i posti di attracco sono ormai saturi. Che farete?
Non possiamo fare altro che restare sui livelli attuali di 1,9 milioni di passeggeri: dovremo rinunciare a 300.000 turisti. Non possiamo fare altro. Ma in questo, Fiumicino potrebbe essere un jolly molto importante. Potrebbe diventare uno scalo di supporto.
Porterete quindi le crociere anche a Fiumicino?
Una piccola percentuale, s. Ma il nuovo piano regolatore fermo da quattro anni.
I progetti per Gaeta quali sono?
Potenziarlo dal punto di vista commerciale. Per alcune navi da crociera potrebbero attraccarvi, in nome di un turismo diverso: persone che scendono non sono interessate a Roma perch gi la conoscono, ma vogliono scoprire il territorio. Anche a Civitavecchia, il 20% dei passeggeri ha gi visto Roma e preferisce andare alla scoperta della Tuscia. Perci va potenziato il turismo della zona, che dal punto di vista culturale, enogastronomico e archeologico ha tanto da offrire. Il turismo va incentivato gi allinterno delle navi con guide, programmi, iniziative.
Una delle ultime operazioni su Civitavecchia riguarda la costruzione di banchine a energia pulita...
S, un debito con la citt. Quando le imbarcazioni attraccano, restano con i motori accesi per continuare ad avere energia allinterno. E naturalmente inquinano. Il nostro un progetto fatto con Enel e Fincantieri: si tratta di una banchina ad elettrificazione. La barca si accosta, spegne i motori e prende lenergia dal porto. Ma non una cosa semplice da realizzare. E siamo i primi a sperimentarlo nel Mediterraneo. Per ora ci hanno provato soltanto in America.
(a. pa.)



news

11-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news