LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

I PAESAGGI DOPO LE DISCARICHE
MARIA LUISA MARGIOTTA
LUNED, 16 GIUGNO 2008 LA REPUBBLICA Napoli




Dialogare sul paesaggio a Napoli pu apparire un ozioso e inopportuno passatempo in questi mesi di drammatica emergenza rifiuti; lesibizione quotidiana di luoghi centrali e periferici della nostra regione divenuti una unica immensa pattumiera ci ha, tra laltro, resi consapevoli della diffusa bruttezza dei nuovi paesaggi urbani: ambienti gi sgradevoli per il degrado e la cattiva qualit edilizia e urbanistica oggi resi addirittura laidi per la diffusa presenza della monnezza. Lulteriore deterioramento degli spazi urbani si associa purtroppo anche al sacrificio di alcuni brani di paesaggio naturale o culturale scampati al "consumo" dellurbanizzazione; in essi vengono localizzati infatti i siti di stoccaggio in base ad una scelta dettata evidentemente da criteri di urgenza. Non anacronistico parlare di paesaggio, perch guardare ad altre realt pi avanzate potrebbe contribuire a mitigare linsanabile conflitto tra la salvaguardia del patrimonio paesaggistico campano e la risoluzione del dramma rifiuti.
La Sezione Magna Grecia dellAiapp (Associazione italiana di architettura del paesaggio) e lOrdine degli architetti di Napoli e provincia hanno tentato di riportare allattualit questo tema organizzando i Marted Verdi, un ciclo di cinque conferenze sul paesaggio che si chiude domani (alle 16,30 presso la sede dellOrdine in piazzetta Matilde Serao, 7) con il dibattito tra lurbanista Pierre Vionnet, direttore del Grand Projet de Ville Rouen (Francia) e Paolo Pisciotta, presidente dellOrdine degli architetti.
Paesaggisti europei ospiti dei paesaggisti campani in un confronto che ci vede perdenti sul piano delle realizzazioni, perch quasi sempre idee e progetti restano sulla carta mentre altrove in tempi brevi e con efficienza operativa diventano concrete realt. Protagoniste degli incontri napoletani sono state le immagini reali di "nuovi paesaggi" a piccola e grande scala costruiti con lidea di rendere edenici i luoghi brutti delle aree industriali dismesse, delle periferie, dei vuoti urbani. Parchi, giardini, spazi pubblici paysag li sostituiscono, dunque, in nome di una ricerca della bellezza condotta senza imbarazzo; in questi siti si reinterpreta in chiave estetica e ecologica il preesistente paesaggio e si crea una importante fusione tra la tecnica e la natura, tra le esigenze funzionali dei cittadini, la conservazione del paesaggio storico e la tutela dellambiente. questo il senso degli interventi realizzati da Mirella Macera nel parco sabaudo della Venaria Reale di Torino, da Vlasta Oreb nei giardini pubblici della costa croata, da Joao Ferreira Nunes nel parco dellExpo di Lisbona, da Tilman Latz nellarea industriale dismessa di Duisburg trasformata in un lussureggiante parco, da Jacqueline Osty nel Park S. Pierre ad Amiens o nel Grammont Park di Rouen, che definisce "terre perdute divenute nuove centralit urbane".
La lezione che viene dai Marted verdi, curati da Giulia De Angelis e Pio Crispino, potrebbe avere la sua sintesi proprio nellultimo progetto citato, laddove unarea dismessa e destinata ad un perdurante abbandono ha invece ritrovato nuova vitalit e funzioni proprio grazie ad un progetto di restauro paesaggistico. Perch non incominciare fin dora a pensare ad iniziative analoghe per i nostri paesaggi urbani e periferici provvisoriamente, si spera, offesi dalla crisi dei rifiuti? Perch non cercare, seppure nellemergenza, soluzioni diverse che non riducano paesaggi pregiati in discariche? Perch non impegnarci piuttosto nella trasformazione delle aree degradate in nuovi paesaggi paradisiaci come si fa nel resto di Europa?



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news