LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CAMERINO Riemerge il passato dellantica citt ducale
EMANUELE PIERONI
Edizione del 15 giugno 2008, CORRIERE ADRIATICO



Lassessore Tromboni: Dovrebbe trattarsi di un muro in pietra di epoca Repubblicana


Da alcuni giorni gli operai sono al lavoro in centro insieme agli esperti della Sovrintendenza

I lavori di rifacimento delle infrastrutture del centro storico di Camerino hanno portato alla luce nuove testimonianze del passato della citt ducale. Da un paio di giorni, infatti, gli operai delle ditte appaltatrici stanno lavorando fianco a fianco con gli operatori della Sovrintendenza. La zona che collega Piazza Garibaldi a via Massei, dopo lo smantellamento della pavimentazione, ha portato alla luce unarea di interesse storico. Una scoperta che se da un lato potrebbe arricchire lofferta culturale ed artistica della citt, dallaltro rischia di far subire una gravosa interruzione dei lavori in una zona cruciale del centro storico. Tra i cittadini che vogliono saperne di pi e che si dicono curiosi di conoscere quale testimonianza del passato venuta alla luce, non mancano quelli che temono gli inevitabili disagi dovuti ad un eventuale fermo del cantiere. In realt ha spiegato lassessore ai lavori pubblici del Comune di Camerino, Bruno Tromboni i punti di interesse in quellarea dove si stanno effettuando i lavori sono due. Uno dalla parte pi vicina a piazza Garibaldi, laltra dal lato opposto. Nel primo caso, stando alle prime informazioni, dovrebbe trattarsi di un muro in pietra di epoca Repubblicana. Dallaltro lato, invece, per adesso c solo una piccola zona delimitata dove si deciso di procedere con cautela. In quel punto, infatti, non erano stati effettuati lavori in passato e quindi, per prudenza, si scaver sotto la supervisione dei tecnici della sovrintendenza. Nei giorni scorsi sono stati recuperasti alcuni oggetti e frammenti, anche questi di epoca Repubblicana, ma veramente troppo presto per avere un quadro chiaro di quella che la situazione. Per quanto riguarda il muro in pietra a cui fa riferimento lassessore, anche ieri gli operatori della Sovrintendenza hanno proceduto alla pulizia della zona. Il reperto, come gi accaduto in Piazza Mazzini, sar interamente portato alla luce e solo a quel punto si prender in esame lopportunit o meno di interrompere provvisoriamente i lavori alle infrastrutture. Discorso ancora in alto mare, invece, per quanto riguarda laltra zona considerata meritevole di interesse. Qui, infatti, non sono state ancora avviate le opere di pulizia. In sostanza, dunque, bisogner aspettare ancora qualche giorno per capire se i reperti venuti alla luce meriteranno una tutela particolare o se, invece, i lavori potranno andare avanti. Daltra parte, oltre alla volont di valorizzare ogni tesoro che le opere di rifacimento delle infrastrutture permetteranno di scoprire, infatti, c anche leffettiva esigenza di liberare la citt dalla paralisi che i lavori stessi stanno provocando. Per adesso, quindi, si predica la prudenza e saranno concessi i tempi per eventuali studi che stabiliranno leffettivo valore dei reperti venuti alla luce. Gi nei mesi scorsi, lo ricordiamo, unaltra piazza di Camerino (piazza Mazzini) aveva fatto scoprire il perimetro di un edificio di epoca Romana. In quelloccasione, dopo uno stop dei lavori durato diverse settimane, in accordo con la Sovrintendenza, si era deciso di mappare larea e successivamente ricoprirla. Una scelta che molti cittadini non avevano gradito, nella convinzione che ogni testimonianza del passato meriti la massima valorizzazione.




news

22-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 NOVEMBRE 2019

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

Archivio news