LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Archeologi, tempo di protesta. Domani in piazza.
Benedetta P. Pagelli
Italia oggi, 13 giugno 2008





Una professione fantasma. Non usa mezzi termini lAssociazione nazionale degli archeologi nel descrivere se stessa. E per farsi sentire dal mondo politico decide di scendere in piazza. Una realt, quella degli studiosi del mondo antico, composta da circa 7 mila professionisti (anche se non ci sono stime certe), plurilaureati e sottopagati. Una delle categorie professionali, che per, la denuncia, tra le meno considerate proprio in un paese che, dal punto di vista archeologico, il pi ricco del mondo. Non solo malpagati ma soprattutto privi dei pi elementari diritti di ogni lavoratore. E il motivo, secondo lAna, semplice: quella dellarcheologo , in Italia, una professione fantasma, che non esiste. Sebbene larcheologo abbia un ruolo fondamentale come professionista del sapere, per tutelare, gestire e valorizzare il patrimonio culturale, non ha alcun riconoscimento giuridico, esercita una professione in balia di un mercato del lavoro esso stesso privo di regole.
Ecco perch per farsi ascoltare dal mondo politico, per ottenere un riconoscimento del proprio profilo professionale gli archeologi italiani scenderanno in piazza il prossimo 14 giugno. E presenteranno le loro richieste. Prima fra tutte limmediata istituzione presso il ministero per i beni e le attivit culturali di una commissione che definisca con chiarezza la figura professionale nella sua essenza, composta da esperti del ministero, delle universit e rappresentanti della categoria, per approdare in tempi rapidi allindividuazione delle migliori soluzioni per il riconoscimento della professione di archeologo. Chiedono poi il riconoscimento e la regolamentazione della professione stessa che tenga conto dei titoli, delle competenze e dellesperienza professionale, tramite linserimento di questa figura nel Codice dei Beni Culturali. Ma necessario anche un potenziamento delle strutture pubbliche di tutela, ricerca e valorizzazione del patrimonio archeologico italiano, tramite un sostanzioso incremento del personale scientifico, assunto con una severa attenzione ai titoli e alle competenze scientifiche e professionali richieste dalla funzione da espletare. Infine, che gli incarichi professionali siano definiti con meccanismi di trasparenza cos come i sistemi di definizione dei compiti professionali e il controllo dei livelli retributivi.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news