LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Traforo, Sovrintendenza "pesante"
Maurizio Dorigo
12 giugno 2008, IL GAZZETTINONONLINE

Alla presentazione del progetto di Col Cavalier critiche dello storico progettista: ingigantito un piccolo problema

Sommavilla: Soluzione costosa, 65 milioni sufficienti anche per il ponte sul Piave

Un progetto troppo oneroso. Si vede la mano pesante della Sovrintendenza che ha determinato una soluzione costosa e complicata. E' l'accusa dell'ingegnere Pietro Sommavilla, professionista che da 20 anni segue i vari iter per il traforo di Col Cavalier e realizz lo studio di fattibilit per la strada a scorrimento veloce della Valbelluna. Accusa pesante, uscita marted sera durante la presentazione ufficiale del progetto del Col Cavalier da parte di Veneto Strade, organizzato in pompa magna da Provincia e Comune di Belluno.
Sommavilla sempre stato critico verso l'attuale progetto di 65 milioni di euro, giudicando la cifra troppo alta rispetto ai quattro chilometri per bypassare via Miari. Si poteva spendere molto meno - ha tuonato Sommavilla - e i soldi sarebbero bastati anche per la costruzione del ponte sul Piave tra Sagrogna e San Pietro in Campo per liberare dal traffico la Veneggia. La soluzione di un piccolo problema stata ingigantita dalla Sovrintendenza. Che ora magari me la far pagare e continuer a compiere nefandezze.

Parole forti, che hanno rovinato la festa per la presentazione del progetto del traforo, dopo che proprio marted era iniziato l'iter per la sua realizzazione, con la convocazione della prima Conferenza dei Servizi tra i soggetti interessati: Provincia, Comune di Belluno, Regione, Veneto Strade e la stessa Sovrintendenza. Ora, per, si guarda avanti: sei mesi per le procedure burocratiche, variante urbanistica, screening ambientale, poi l'appalto. Il cantiere potrebbe aprire la prossima primavera e chiudere in tre anni.

L'ingegnere Sandro D'Agostini di Veneto Strade ha illustrato il tracciato, gi anticipato qualche settimana fa dalla Provincia alla Nogherazza di Castion. Un percorso di 4 chilometri da Case Fagherazzi a Visomelle, con una galleria di 1800 metri, in parte artificiale. La prima fase sar la rettifica della sezione tra case Fagherazzi e Ponte Dolomiti, con l'allargamento della carreggiata fino a 10.50 metri per due corsie di 3,75 metri e la rettifica di due curve. La rotatoria di Ponte Dolomiti, resa finalmente definitiva, sar di forma ovale e il tracciato in questa zona sar su due livelli con le rampe per raggiungere il traforo, a quota pi elevata rispetto a quella attuale.

La galleria avr una parte artificiale e una, pi lunga, sar naturale. Ci saranno all'interno due piazzole di sosta per entrambe le corsie e due accessi d'emergenza che daranno su via Sanfor e via Castellet. Il tunnel si aggancer a Visomelle tramite una rotatoria, costruita alla quota del terreno. D'Agostini ha voluto rassicurare i residenti della zona dove verr costruita la galleria. Verranno adottate tutte le soluzioni per assicurare la compatibilit ambientale. Ora ci vuole la circonvallazione di Belluno - ha detto l'ingegnere Luigi Panzan - e se siete stati bravi a raccogliere i soldi per il Col Cavalier, il prossimo compito sar reperire i fondi per questa ulteriore opera indispensabile per il capoluogo.





news

09-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 9 NOVEMBRE 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news