LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Perugia - Nuove Soprintendenze "bloccate". Sospese le nomine dal ministro Bondi. Malchiodi tornato a Pisa
Sabrina Busiri Vici
Corriere dellUmbria, 10 giugno 2008

Beni culturali: soprintendenti e direttore regionale si trovano "tra color che son sospesi". In Umbria si attende. Il ministro Sandro Bondi ha sospeso la firma sulla nomina dei dirigenti voluti dal suo predecessore dopo l'entrata in vigore della nuova organizzazione ministeriale. Evidentemente il neo ministro dell'avviso che occorra fare chiarezza sull'attivit e ritornare sulle obiezioni sollevate dalla Corte dei Conti. Tra gli atti a rischio, anche la separazione della Soprintendenza mista in Umbria che aveva portato alla sostituzione dell'architetto Maurizio Galletti, soprintendente unico, con due dirigenti: Guglielmo Malchiodi a capo del settore dei beni architettonici e Aldo Cicinelli ai beni artistici. Malchiodi aveva gi preso le sue funzioni negli uffici di Perugia situati all'arco Etrusco, mentre Cicinelli aveva temporaneamente occupato la scrivania del direttore della Galleria nazionale dell'Umbria, Tiziana Biganti. La precariet doveva essere in breve superata e la riorganizzazione avviata. In quest'ultima settimana, per, la sospensione degli incarichi ha rimesso tutto in discussione. Machiodi ripartito ed tornato a Pisa, sede di provenienza. Cicinelli si di nuovo messo al lavoro come Commissario del Mibac, incarico che aveva interrotto pr tempore per occuparsi delle questioni umbre. In sede, pertanto, tornato a firmare atti e a svolgere esercizio Maurizio Galletti. L'attesa continua, al pari del disorientamento dei dirigenti con le inevitabili conseguenze operative e organizzative. Nella stessa direzione, quindi, il ristagno di firme su atti e provvedimenti e il blocco degli Istituti, proprio mentre si attendeva una sorta di "nuova era" per il patrimonio dell'Umbria. Il malcontento nei corridoi delle sedi di riferimento non pu che essere diffuso a tutti i livelli e c' chi gi vocifera un ritorno allo status quo ante: un passo indietro rispetto alla scelta della soprintendenza mista che se da una parte garantisce azioni puntuali e specifiche per il territorio, dall'altra comporta costi e problemi logistici piuttosto onerosi per una regione piccola. Il direttore regionale Francesco Scoppola continua a svolgere le sue funzioni sebbene con la nomina altrettanto in bilico: nominato a ottobre 2007 dal ministro Rutelli, attualmente la sua posizione all'esame della Corte dei Conti. Il rimescolamento delle carte non ha invece toccato Vittoria Garibaldi, in precedenza alla direzione regionale per i Beni culturali e paesaggistici dell'Umbria e curatrice della mostra sul Pintoricchio. La Galribaldi ha preso, senza intoppi, funzioni come dirigente della Soprintendenza ai beni artistici ad Arezzo. A questo punto non resta che auspicare l'arrivo a breve termine di risposte sulle sorti umbre: i nodi (scorporamento degli uffici e nuove nomine dei dirigenti) dovrebbero sciogliersi comunque entro fine giugno. La necessit di chiarezza urgente: per il bene...dei beni dei territori e per quanti hanno firmato contratti di lavoro che debbono essere onorati al di l della sede e della specifica competenza.





news

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

12-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 12 NOVEMBRE 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

Archivio news