LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - I parlamentari con la doppia indennit
EMANUELE LAURIA
GIOVED, 12 GIUGNO 2008 - LA REPUBBLICA Palermo


Parte il risiko delle opzioni. Il Senato ad Antinoro: scelta entro tre giorni



Cintola: azione legale contro lassessore. E c anche il fratello di Lombardo


Il caso delle doppie, anzi triple indennit, lha aperto ufficialmente la giunta per le elezioni del Senato, che ieri laltro ha dichiarato lincompatibilit del senatore Antonello Antinoro con la carica di assessore regionale. E assegnato allesponente siciliano dellUdc il termine stringato di tre giorni per esercitare lopzione: o Roma o Palermo. Antinoro, insomma, per lorganismo di Palazzo Madama, guidato da Marco Follini (Pd) non pu pi rivestire un incarico plurimo che negli ultimi due mesi gli ha fruttato un compenso complessivo di 55 mila euro: in questo momento Antinoro, oltre a essere componente dellArs e senatore, pure assessore ai Beni culturali della giunta Lombardo. Antinoro ha gi inviato un incartamento in Senato, nel quale esprime una precisa tesi: a suo avviso le norme dello Statuto siciliano prevalgono anche sulla Costituzione, e di conseguenza almeno la carica di assessore (se non quella di parlamentare regionale) pu cumularsi con quella di senatore.
Intanto, il ritardo di Antinoro nella scelta del seggio da mantenere ha suscitato la protesta formale del primo dei non eletti per lUdc sia allArs che al Senato: Salvatore Cintola ieri ha inviato una lettera al presidente dellAssemblea Francesco Cascio, chiedendo che Antinoro sia dichiarato decaduto dalla carica di deputato regionale e di potergli subentrare. Uniniziativa che poggia su un parere preparato dallavvocato Girolamo Rubino, secondo il quale lassessore ai Beni culturali ha mantenuto in regime di prorogatio - senza interruzione dalla scorsa allattuale legislatura - la qualifica di deputato regionale e labbia persa il 29 maggio, ovvero un mese dopo linsediamento al Senato. Ci in base allinterpretazione di una legge regionale del dicembre scorso. Cintola annuncia che se non avr risposta entro 10 giorni adir le vie giudiziarie.
Sono due i parlamentari siciliani che mantengono attualmente pi cariche (e pi indennit). Laltro Angelo Lombardo, il fratello del governatore eletto sia alla Camera che allArs nella lista dellMpa. Lombardo junior probabilmente opter per il Parlamento nazionale, lasciando spazio allArs a Vincenzo Oliva, che ha ottenuto per un seggio pure in Senato. Se Oliva decidesse di restare a Roma, in Assemblea entrerebbe Orazio DAntoni. Qualora Oliva dovesse optare per lArs, a Palazzo Madama andrebbe il sottosegretario Giuseppe Reina.
NellMpa avevano gi rotto gli indugi, comunicando le loro scelte, il governatore Raffaele Lombardo (che ha pure lasciato lo scranno alleuroparlamento al deputato dellUdc Sebastiano Sanzarello), ma anche Lino Leanza e Roberto Di Mauro, che hanno deciso di rimanere nellIsola. Leanza ha fatto spazio allex parlamentare del Pd Ferdinando Latteri. Anche Anna Finocchiaro ha comunicato di recente la propria opzione, ma in senso inverso: lei ha imboccato la via del Senato. Sulle spine Salvo Raiti, ex dipietrista candidatosi per il Pd alla Camera: andr a Montecitorio se uno dei due deputati che lo precedono - Francantonio Genovese e Giovanni Burtone, candidati sindaci a Messina e Carania - vincer la sfida delle amministrative.



news

09-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 9 NOVEMBRE 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news