LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma, archeologi scoprono antica necropoli intatta
10 giugno 2008, REUTERS


(Reuters) - Gli archeologi hanno scoperto alla periferia di Roma una necropoli risalente a circa 2.000 anni fa e che si presentata intatta ai loro occhi, in un ritrovamento che offre un raro spaccato della vita dei ceti poveri nell'epoca romana.

Il complesso funerario che risale al I-II secolo dopo Cristo -- cio al periodo di massimo splendore dell'impero romano -- conta circa 320 tombe che racchiudono scheletri ben conservati e manufatti come lampade e gioielli che servivano da corredo funerario per il defunto.

Il gruppo di archeologi ha definito la scoperta "significativa" perch offre un raro quadro delle credenze e della vita di una delle classi pi povere della societ romana dell'epoca: quella dei braccianti o degli schiavi che probabilmente trasportavano mercanzie varie al vicino porto.

"L'aspetto pi importante non la scoperta dei manufatti ma la possibilit di poter avere un quadro pi chiaro della vita quotidiana dei semplici cittadini, quelli che compongono gli strati sociali pi bassi della societ nell'impero romano", ha spiegato oggi Angelo Bottini, il responsabile del gruppo.

"(Questa scoperta) Ci permette di avere una ricostruzione tangibile di come queste persone vivevano e di quali erano le loro credenze religiose", ha aggiunto Bottini nel corso di una conferenza stampa indetta per rendere nota la scoperta.

LAVORI MASSACRANTI

I resti umani scoperti appartengono soprattutto a maschi e sono disposti vicino a corredi che si compongono di attrezzi utili per lavori massacranti in luoghi umidi, il che ci fa pensare che lavorassero in posti vicini al porto.

Alcune tombe contengono i resti di bambini che indossano o tengono strette in mano collane, molto probabilmente da usare come amuleti per tenere lontani gli spiriti maligni.

Tra i manufatti scoperti nei corredi funerari dei bambini ci sono anche anelli in bronzo, orecchini in oro ma anche una collana arricchita con immagini piccolissime e con pezzetti di ambra secondo quanto riferito dagli archeologi. Tra le scoperte pi interessanti ci sono anche i resti di un uomo adulto con una rara malformazione fisica che gli impediva di aprire la bocca da solo, lasciando supporre che non sarebbe stato in grado di sopravvivere se non fosse stato aiutato dagli altri.

Gli antichi non vedevano di buon occhio le anomalie e anzi lo consideravano come un segno nefasto", ha spiegato Bottini. "Ma qui si presenta una situazione del tutto diversa da questi comportamenti: questo il caso di una persona disabile che per sopravvissuta grazie all'aiuto degli altri".

Gli archeologi hanno cominciato a scavare nella zona vicino all'aeroporto di Fiumicino a Roma oltre un anno fa.




news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news