LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CAMPANIA - Sos alla sovrintendenza
FERDINANDO BOCCHETTI
10/06/2008 IL MATTINO


LAVORI DA SALVARE
I titolari della storica fabbrica di Calvizzano: non riusciamo pi a sostenere i costi dellimpresa



Calvizzano. Potrebbe scomparire nel giro di qualche mese la storica Fonderia Chiurazzi (fondata nel 1840 da Gennaro Chiurazzi, discepolo e poi continuatore dellarte dello scultore partenopeo Pietro Masulli) punto di riferimento per la riproduzione artistica di antiche sculture e la fusione in bronzo di opere moderne. A lanciare l'allarme i titolari dell'azienda, i fratelli Luigi e Antonio Setaro, che la rilevarono in seguito al fallimento della vecchia gestione avvenuto nel 2000. La Fonderia Chiurazzi rischia di chiudere - dicono i fratelli Setaro - per colpa del crescente disinteresse della pubblica amministrazione che negli anni ha notevolmente ridotto la richiesta di commesse. Originari di Marcianise, ma da tempo residenti a Marano, i Setaro, imprenditori con spiccata vocazione artistica, si lanciarono nell'impresa di salvare la Fonderia Chiurazzi recuperando, tra l'altro, gli oltre 2000 calchi in gesso che si trovavano all'interno degli storici locali dei Ponti Rossi. Preziosi calchi traslocati in fretta e furia e a costo di enormi sforzi finanziari negli attuali capannoni di viale della Resistenza, inaugurati poi nel 2002. Assieme ai calchi, inoltre, nella nuova struttura di Calvizzano si trasferirono anche dodici artigiani, gelosi custodi della tradizionale fusione a cera persa, lo spettacolare e inimitabile procedimento utilizzato finanche dagli egizi e dai cinesi della dinastia Ming. La maggior parte dei nostri lavori - raccontano i fratelli Setaro - ci vengono commissionati dall'estero. Paesi come gli Stati Uniti, la Svizzera, l'Olanda, la Germania e la Finlandia rappresentano la nostra migliore clientela. Sono loro che ci consentono di portare ancora avanti questa attivit, ma tutto questo potrebbe scomparire nel giro di poco tempo. Poi l'amara constatazione: Combattiamo quotidianamente, ci siamo esposti con le banche, abbiamo impegnato il nostro patrimonio personale, ma la sciatteria culturale che si registra in giro stanno condannando un'azienda che in grado, tra l'altro, di confezionare anche opere moderne, aggiunge Antonio Setaro. Per scongiurarne il declino, ora si spera nelle intese con le accademie, gli istituti d'arte, in un importante lavoro commissionato dalle istituzioni della Macedonia e, soprattutto, nell'intervento della sovrintendenza ai Beni culturali allertata anche dall'avvocato Gerardo Marotta, il presidente dell'Istituto italiano per gli studi filosofici che da anni impegnato a sostenere la scommessa e la battaglia culturale della famiglia Setaro. Il rischio chiusura della Chiurazzi sembra concreto, insomma, ma non da escludere un altro scenario: la vendita dell'azienda o una partnership con una societ statunitense. Come dire: un altro pezzo d'Italia sinonimo di alta qualit nel mondo su cui gli Usa sono pronti a mettere le mani.




news

18-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 NOVEMBRE 2019

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

Archivio news