LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LOMBARDIA - L' esperto promuove il parco all' ombra di grattacieli e palazzi
GIUSEPPINA PIANO
La Repubblica 03-06-08, pagina 2 sezione MILANO


Prati inglesi e alberi all' ombra dei tre grattacieli, del Museo di arte contemporanea, dei palazzi residenziali che circonderanno Citylife. Non sar il Central park che il sindaco Albertini assicurava, ma di certo il parco pubblico rivisto e corretto nel progetto-bis raddoppia (da 86mila a 160mila metri quadri). Per i comitati di residenti non va comunque: Sar largamente in ombra per buona parte dell' anno, continuano ad attaccare. Una tesi che il Comune oggi, approvando le varianti al quartiere, prover a smontare. Forte di uno studio affidato all' architetto paesaggista Andreas Kipar che promuove il progetto: La nostra conclusione che lo schema previsto di parco va bene - riassume l' esperto - Solo il 30 per cento rester in ombra, una quota che varier nel corso della giornata e nel corso dell' anno. Non una percentuale alta e tanto meno negativa: un parco pubblico deve avere zone ombreggiate per essere fruibile. Quella del parco dove non arriverebbe (quasi) mai il sole, tra i tre giganti da 150, 170 e 200 metri d' altezza e i tanti palazzi residenziali intorno, dunque una leggenda. Questo il responso della perizia commissionata dal Comune. Anche se da sempre proprio il verde in cima alla lista delle lamentele dei due comitati-contro. Comitati che non riuniscono i futuri abitanti di Citylife, che ancora non ci sono, ma i residenti odierni della zona Fiera. Loro hanno apprezzato che il parco raddoppi, in questa seconda versione del progetto che un passo avanti, hanno sempre detto. Ma continuano a lamentare gravi criticit. Tra cui, appunto, il fatto che il parco sia soprattutto messo nella parte nord dell' area (quei 65mila metri quadrati aggiunti in un secondo momento dopo un accordo con la Fiera), invece che a sud davanti alle case gi esistenti. Vorrebbero un parco compatto aperto verso la citt, mentre quello previsto, hanno insistito i comitati "Residenti in Fiera" e "Vivi e progetta un' altra Milano" in una lettera aperta un mese fa, si presenta come una striscia chiusa tra i grattacieli e le nuove case, largamente in ombra per buona parte dell' anno. Un parco senza sole, appunto. Ma lo studio di parecchie pagine firmato dall' architetto Kipar, viceversa, promuove il parco Citylife. Nello stesso momento in cui quantifica, e per la prima volta, in modo scientifico che tutte le costruzioni in realt porterebbero al massimo a un terzo di area ombreggiata. Attenzione: non ci sarebbero mai zone sempre in ombra, neppure lo spazio circondato dai tre grattacieli. Le parti non soleggiate varieranno, come ovvio, nel corso della giornata. Con una differenza di quantit e di orario, ovvio anche questo, a seconda della stagione. E ribadisce l' architetto Kipar che il tema dell' ombra un falso problema: un parco deve essere fruibile, e per essere fruibile deve avere anche parti in ombra perch le zone soleggiate non sono cos appetibili, soprattutto quando fa caldo. Ombra o sole. Dice Kipar: La nostra conclusione che lo schema di parco prevista va bene. I progettisti sono stati molti attenti a scegliere giustamente specie arboree diverse nelle diverse aree del parco, inserendo piante che pi amano ombra e un grado maggiore di umidit nelle zone che saranno meno soleggiate. Parco promosso con un solo consiglio alla fine della relazione: Bandire un concorso internazionale per scegliere il progettista esecutivo del parco. Con un' apertura alla partecipazione dei cittadini nelle scelte.



news

09-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 9 NOVEMBRE 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news