LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

FORNACETTE. Uffici, negozi e case dove nascevano le tegole di Marsiglia
07-06-08, 04 IL TIRRENO Pontedera





Servir una permuta per salvare quel che rimane dellex fornace Leoncini. La storia di Fornacette ridotta a una palazzina, che un tempo ospitava gli uffici e parte dei magazzini dellazienda di tegole di Marsiglia esportate in tutta Italia, pendente ormai pericolosamente verso la Tosco Romagnola di venti centimetri. Per questo motivo lopposizione in consiglio comunale ha inviato lettere alla Procura, descrivendo la delicata situazione in un tratto molto trafficato a qualsiasi ora del giorno e ha creato qualche problema alla maggioranza al momento di approvare loperazione che dar in permuta ledificio a una societ (la Ludi srl di Pontedera) per ottenerne la messa in sicurezza, il restauro e una sala polivalente allinterno degli 850 metri quadrati complessivi. Lo stabile stato analizzato e valutato 320mila euro dallufficio tecnico del Comune. Serviva unazione di messa in sicurezza abbastanza rapida, ha spiegato lassessore ai lavori pubblici Paolo Guelfi durante la conferenza stampa di presentazione delliniziativa, con una spesa di 400mila euro, a cui se ne sarebbero dovuti aggiungere altrettanti per il recupero. Una spesa ingente - ha sottolineato il sindaco Marta Perini - che non ci saremmo potuti permettere se non con finanziamenti comunitari o regionali, ma che per non siamo riusciti a intercettare. Cos stata fatta una gara tra aziende che si sarebbero contese lacquisto in permuta dellimmobile. La prima convocazione andata deserta. La seconda stata vinta, appunto, dalla Ludi di Fabrizio Turchi: E un progetto ambizioso che mi sta a cuore, perch qui venivo da giovane apprendista a scegliere i materiali per la ditta con la quale collaboravo allepoca. Non si sposter un centesimo, n dalle sue tasche, n dalle casse del Comune. O meglio, quello che lamministrazione calcinaiola ricever sar una sala di 260 metri quadrati sostanzialmente grezza, salvo alcuni elementi, ma a cui ne dovranno essere sommati altri per renderla agibile, confortevole e utile per vari utilizzi per la quale stata ideata. In tutto serviranno 120mila euro per aprire la sala al pubblico, ha spiegato Cinzia Forsi, responsabile del servizio tecnico. Differenze notevoli, comunque, tra le cifre necessarie inizialmente e quelle prodotte da unoperazione che porter Ludi a ricavare una decina fra uffici e negozi e circa cinque appartamenti, questi ultimi situati al secondo piano della palazzina, cos come la sala polivalente che servir per dare a Fornacette un polo dattrazione finora mancante. I soldi risparmiati con questa operazione serviranno a finanziare interventi di opere pubbliche, ha assicurato Guelfi. Vincoli imposti dalla Soprintendenza, che ha classificato quel che resta dellex fornace Leoncini come monumento, renderanno arduo il compito di mantenerne lo spirito e soprattutto laspetto architettonico di un tempo, dopo che stata per anni in stato di completo abbandono. Diciotto mesi il termine per consegnare ledificio alla cittadinanza e dopodich tutto sar finito. Rester solo una memoria storica della fabbrica, aperta ai primi del Novecento dalla famiglia Leoncini, che caratterizz la vita della zona fino al 1982, anno in cui cess lattivit. In mezzo, tanto lavoro, famiglie intere e volti passati alla storia di un territorio che lega il proprio nome alla fatica delle persone dentro una fornace. La fabbrica fu comprata dalla Piaggio nel secondo dopoguerra con unimpennata produttiva notevole per quegli anni. Le tegole di Marsiglia erano il vanto di un luogo che dava lavoro a tantissime persone. Il tempo e le tecnologie hanno per mandato in pensione questo tipo di attivit, tanto che nei primi anni 90 la fornace Leoncini stata quasi completamente abbattuta per far posto a un supermercato. Cambio della guardia carico di significati a cui ha resistito la palazzina che tra poco sar interessata da un lavoro importante di recupero di quellarcheologia industriale che oggi va tanto di moda, ma che un tempo significava molto pi che unoperazione di restauro. Andreas Quirici



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news