LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CAMPIGLIA. La vita quotidiana in un gioiello
08-06-08, 02 IL TIRRENO Piombino



Con un occhio rivolto al cielo, che fino allultimo aveva dato segni di irrequietezza, per poi regalare allultimo un caldo sole, e laltro allo splendido spettacolo dellanfiteatro pieno di gente, ieri pomeriggio il sindaco di Campiglia Silvia Velo ha ufficializzato lapertura dellantica Rocca restaurata. Presenti il presidente della Regione Claudio Martini, che ha compiuto il taglio del nastro al Cassero, il presidente della Provincia di Livorno Giorgio Kutuf, il sindaco di Piombino e presidente del Circondario Gianni Anselmi, il presidente della Parchi Val di Cornia, Luca Sbrilli, larcheologa delluniversit di Siena Giovanna Bianchi, larchitetto Fiorella Ramacogi, in rappresentanza della Soprintendenza dei Beni architettonici di Pisa. Negli ultimi quindici anni - ha detto il sindaco Velo - abbiamo investito risorse pubbliche per oltre dieci milioni di euro. Resta ancora molto da fare, tuttavia, nonostante le sempre maggiori difficolt finanziarie dei Comuni, intendiamo proseguire nella convinzione che questo rappresenti uno dei nostri principali impegni istituzionali, ma anche uno degli strumenti attraverso cui favorire lo sviluppo e la diversificazione economica di uno stupendo pezzo di Toscana. Tutti soddisfattissimi dei risultati di un progetto che arricchisce ancora di pi il territorio dimostrando, come ha affermato Gianni Anselmi, che in Val di Cornia c un miracoloso intreccio tra produzione, turismo e qualit territoriale. Molto emozionata anche se un po stanca - gli ultimi interventi per rendere la Rocca pronta ad aprire le sue porte al pubblico sono terminati solo ieri mattina - larcheologa Giovanna Bianchi delluniversit di Siena che, dopo la scomparsa del professor Riccardo Francovich, avvenuta lanno scorso, ha proseguito il restauro. E quella di Francovich stata una presenza evocata durante la cerimonia da pi voci, per sottolinearne il valore e il prezioso lavoro compiuto in un territorio da lui molto amato. La fine del restauro un punto darrivo di importanza fondamentale, che chiude un ciclo iniziato da tempo - ha affermato larcheologa Bianchi - e il risultato rappresenta quello che dovrebbe essere il percorso ideale, per tutti coloro che fanno ricerca in archeologia: non c ricerca archeologica che non abbia come strategia successiva la valorizzazione attraverso la fruizione da parte dei non addetti, che devono capire la storia attraverso ci che vedono. Lobiettivo che ogni archeologo si pone - ha spiegato ancora la professoressa Bianchi - quello di ricostruire, ma non in base alla vecchia concezione che era legata alla bellezza del singolo pezzo, perch larcheologo contemporaneo si deve occupare del pezzo inserito nel suo contesto. E importante cio trovare reperti belli e interessanti, ma lo altres trovare quelli che parlano della vita quotidiana, come i pezzi che abbiamo messo in mostra allinterno del museo della Rocca. Oggetti cio che raccontano la storia quotidiana della gente, scelti con grande cura, dal gruppo di lavoro della Bianchi, un gruppo formato in gran parte da giovani. Al primo piano del museo della Rocca, per esempio - continua Giovanna Bianchi - ci sono delle vetrine che raccolgono le ceramiche che si usavano sulla tavola dei signori, ma anche su quella dei soldati e sono reperti che ci dicono qual era il corredo della mensa, della cucina, della dispensa, ma anche, grazie ad analisi particolareggiate oggi possibili, ci fanno risalire a cosa veniva cucinato allinterno di questi contenitori e al tipo di alimentazione della gente dellepoca. Si pu capire, per esempio, come in certi contenitori venivano bollite le carni con del brodo vegetale, con il farro, con il cavolo. Qui a Campiglia si mangiava molto il maiale - conclude larcheologa - allevato soprattutto nelle prime fasi di vita alto medievali, quando questo era un villaggio di allevatori di maiali. M.A.S.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news