LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Pavia. Bloccato l'appalto del Duomo
La Provincia Pavese 5/6/2008

Pavia, il Ministero sospende il finanziamento. Ora i lavori sono fermi
Non riaprir prima del 2011. Servono altri 14 milioni di euro per finire

La conferma arriva dalla Soprintendenza. Intanto i ponteggi restano e costano 100mila euro al mese

PAVIA. Il ministero per i Beni culturali ha bloccato i fondi e l'apertura del Duomo slitter al 2011. Senza i 3,7 milioni promessi dal governo, i lavori della Soprintendenza sono bloccati e non potranno concludersi entro il 2009. Inizieranno quindi pi tardi anche i lavori finali, che serviranno a rendere funzionale la chiesa e restituirla alla citt, per i quali bisogner trovare altri 8-10 milioni di euro.
Il ritardo confermato da Giuseppina Vago, della Soprintendenza per i beni architettonici e per il paesaggio della Lombardia. Vago direttore dei lavori di restauro architettonico del Duomo e opera in stretto contatto con Giorgio Macchi, che si occupa del consolidamento statico: Il ministero ha richiamato i fondi per il triennio 2007-09 spiega noi avevamo chiuso la nostra progettazione e dovevamo solo affidare i lavori. 13,7 milioni previsti, che erano stati garantiti dal ministero nel 2007, sono necessari per il consolidamento statico dei pilastri, la cupola e restauri vari. Il blocco sarebbe stato operato nel passaggio di consegne tra vecchio e nuovo governo. Non una misura specifica contro il Duomo, ma una pratica che ha riguardato anche altri finanziamenti, stanziati, ma non ancora appaltati. Di solito i fondi sono disponibili sino a fine anno, in questo caso fino al 2008 spiega Vago Invece sono stati sospesi molto prima. I ponteggi per restano ancora al loro posto: II costo per smontarli e rimontarli sarebbe enorme, sottolinea il direttore dei lavori. C' per un costo anche nel lasciarli montati: Abbiamo stimato che per tre mesi ci costerebbe 300mila euro dice Vago Speriamo che i fondi si sblocchino al pi presto. Teniamo conto che i lavori che ci com-petono sono ormai completati per i quattro quinti. I tempi? Se non ci fosse stato questo ritardo avremmo finito per fine 2009, in modo da consegnarlo per i lavori di adeguamento finale, con conseguente apertura nel 2010. Ora ci sar un slittamento, difficile da quantificare.
Quasi sicuramente non si finir prima del 2011 e nella Diocesi di Pavia c' grande preoccupazione. Infatti, conclusi i lavori strutturali (gran parte dei quali finanziati dai vari governi che si sono succeduti nell'ultimo decennio), bisogner intervenire sui pavimenti e gli arredi, rendendo in pratica il Duomo vivibile e consentendo il ritorno dei fedeli. Si parla di 8-10 milioni di euro di spesa. Per reperire questi fondi la diocesi di Pavia si sta gi muovendo. In primo luogo potrebbe chiedere un intervento straordinario dell'Istituto centrale per il sostentamento clero di Roma. Si punter poi sulle fondazioni bancarie, da sempre sensibili al problema: la Fondazione Banca del Monte e la Fondazione Cariplo. Tra l'altro quest'ultima ogni anno realizza un Intervento emblematico in una provincia della Lombardia, a turno. Nel 2010 sar l'anno di Pavia, quindi potrebbe essere proprio il Duomo a beneficiare di questo finanziamento speciale. Si spera nelle istituzioni pubbliche e si chieder uno sforzo particolare alle parrocchie. Nella speranza che finalmente nel 2011, a distanza di 22 anni dal crollo della Torre civica e a 15 dalla chiusura del Duomo, Pavia possa riavere la sua cattedrale.


PAVIA. Un cantiere infinito. Il Duomo di Pavia, la cui costruzione fu terminata nel 1855, ha una cupola di 30 metri di diametro e 92 di altezza. Dal crollo della Torre civica (17 marzo 1989), il Duomo diventato un sorvegliato speciale. Il 2 gennaio 1996 la caduta di alcuni calcinacci port alla chiusura della cattedrale (solo parzialmente riaperto in seguito). I lavori prevedono la messa in sicurezza, consolidamento dei pilastri e della cupola. In totale, a conti fatti, dovrebbero essere spesi circa 35 milioni di euro, la maggior parte dei quali (23 milioni) a carico del Ministero per i beni e le attivit culturali. Di questi manca l'ultima tranche di 3,7 milioni. Poi ne serviranno 8-10 per gli arredi e i pavimenti.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news