LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CAMPANIA - Poggiomarino: domenica i reperti in mostra per la prima volta. Fondazione per gestire il villaggio
FRANCESCO GRAVETTI
05/06/2008 IL MATTINO





Poggiomarino. Monili di bronzo, attrezzi di legno, suppellettili in ceramica: i reperti del villaggio protostorico della Longola, emerso nel 2000 durante i lavori per la costruzione del depuratore del fiume Sarno, saranno mostrati domenica, dalle 9,30 alle 13, nell'area espositiva che si trova accanto agli scavi. la prima volta che viene organizzata un'esposizione aperta a tutti dei tesori della Longola. Dell'allestimento, che beneficia del patrocinio del Comune di Poggiomarino, si occuperanno gli esponenti del gruppo archeologico Terramare 3000, a cui stata affidata la gestione del sito preistorico dalla Soprintendenza ai Beni archeologici di Pompei, l'associazione Amici del Sarno e i volontari della parrocchia Sant'Antonio di Poggiomarino. Quelli in visione, diverse centinaia di pezzi, saranno solo un campione rappresentativo dei tantissimi reperti rinvenuti in questi anni di scavi. In circa 7 ettari di terreno, gli archeologi hanno riportato alla luce oltre 500.000 reperti ceramici, 80.000 reperti faunistici, centinaia di reperti in legno, oltre 600 particolari di rilievi in bronzo, pasta vitrea, ambra, ferro, piombo, osso e corno lavorato. Sono le tracce, per molti studiosi inequivocabili, della presenza lungo il fiume Sarno di una popolazione denominata Sarrastri, dedita al commercio e alla navigazione e menzionata anche da Virgilio nell'Eneide. Un'area insediativa, con capanne e palafitte, che risale al VII secolo avanti Cristo e che sarebbe stata l'antesignana di Pompei poich, dopo il suo abbandono, la popolazione si sarebbe diretta verso l'area vesuviana. Per questo motivo gli scavi della Longola vengono considerati di altissimo valore dagli esperti del settore. Nel 2003 fu deciso di interrompere i lavori per il depuratore del Sarno per fare spazio ai saggi di scavo, che sono proseguiti fino alla fine del 2007. Da gennaio scorso gli scavi sono terminati e pure i lavori di manutenzione sono fermi. Della Longola si occupano solo i volontari di Terramare 3000, cittadini non solo di Poggiomarino, ma anche di Striano (il sito si trova ai confini tra i due Comuni), Sarno, San Valentino, Palma Campania, Terzigno. Il gruppo archeologico ha da tempo presentato un progetto che comprende la realizzazione sul posto di auditorium, sala convegni, scuola e laboratori di restauro, sale espositive, ricostruzione virtuale di una capanna, area parcheggio e ristoro. La Soprintendenza e la Regione Campania hanno fatto sapere che i finanziamenti al progetto sono possibili solamente attraverso una Fondazione costituita allo scopo. Per questo motivo Terramare 3000 ha deciso di iniziare un percorso per la costituzione di una fondazione, almeno regionale. Intanto, per, il futuro di Longola resta incerto nonostante si tratti, come spiega Federico Cordella, architetto e storico del territorio di unoccasione importantissima per la Valle del Sarno e per tutta l'area vesuviana. Le istituzioni dovrebbero prendere serie iniziative di rilancio. Aggiunge Linda Solino, docente e rappresentante di Terramare: Longola un patrimonio di tutti e dovrebbe essere inserito all'interno di un piano di valorizzazione del nostro territorio. Noi ci auguriamo che anche il parco regionale del Sarno, il cui nuovo presidente stato nominato da poco, possa fare la sua parte, assieme ai Comuni interessati e alle altre istituzioni.




news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news