LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PAESAGGIO - De Seta: "Le mie battaglie per la Bella Italia"
a. t.
la Repubblia (Napoli) 05/06/2008

Un pomeriggio con Cesare de Seta. Lo storico dellarte e dellarchitettura presenter, a partire dalle 18 nel megastore Feltrinelli di piazza dei Martiri, gli ultimi suoi due libri: "Bella Italia - Patrimonio e passaggio tra mali e rimedi", edito da Electa, e "Perch insegnare la storia dellarte", Donzelli. Con lautore interverranno alla presentazione Francesco Abbate, Leonardo Di Mauro, Pier Luigi Leone De Castris e Elena Saponaro.
Partiamo, professor de Seta, dal primo dei due libri.
Ho adottato la forma del diario con data e luogo: il volume "Bella Italia" avrebbe potuto intitolarsi anche "Cronache dal Bel Paese". Con esso ho inteso richiamare lattenzione della pubblica opinione e dei governanti in sede locale e nazionale su argomenti spinosi quali le battaglie per il buon governo del patrimonio storico e artistico della nazione. Alternando i molti cattivi episodi a qualche buon esempio, ho insistito sulla rilevanza civile dellimpegno per la difesa del territorio, del paesaggio, dei centri storici e del patrimonio artistico e archeologico negli ultimi venticinque anni.
Com articolato "Bella Italia"?
In cinque capitoli tematici che esplicitano i contenuti. Primo capitolo, i Beni culturali: politiche deboli e riforme pericolose. Secondo capitolo, la gestione del patrimonio storico e artistico. Terzo, usi propri e impropri della "cento citt". Quarto, il Bel Paese: calamit, abusi e condoni. Quinto e ultimo, crimini e misfatti.
Che reazioni si aspetta?
Il lettore pu rimanere stupito dalle date degli articoli, perch molti dei temi affrontati purtroppo sono ancora di grande attualit. Dalla Reggia di Caserta allAlbergo dei Poveri, per non dire dellarticolo che chiude il volume dal titolo "La decennale emergenza dei rifiuti a Napoli", pubblicato il 22 maggio 2004 sulledizione napoletana di Repubblica. Poi ci sono gli articoli dedicati alla cultura-spettacolo o alluso improprio di prestigio sedi museali o alla carenza endemica di risorse per una politica della cultura e della ricerca. Va da s che le vicende che riguardano Napoli e la Campania hanno in "Bella Italia" un posto di rilievo.
Passiamo al secondo volume, "Perch insegnare la storia dellarte".
LItalia ha uninvidiabile tradizione artistica e da secoli una meta obbligata per viaggiatori, letterati, uomini di cultura di ogni parte del mondo che sono venuti a scoprire meraviglie antiche e moderne nella scia del Grand Tour: dalla grande tradizione antica a Giotto, da Raffaello a Bernini, da Canova a Morandi. Consapevole di questo primato il ministro e il filosofo Giovanni Gentile nel 1923 inser per la prima volta linsegnamento della storia dellarte nei licei classici: questo preveggente provvedimento nel corso dei decenni stato lentamente eroso e annacquato, malgrado dallarte lItalia tragga un fiume di turisti e moneta pregiata. In "Perch insegnare la storia dellarte" ho ripercorso questa vicenda fino ai nostri giorni.
Con qualche indicazione per il futuro?
S, nel volume propongo nuove linee di metodo per il rinnovo di questa disciplina che dovrebbe essere estesa a ogni scuola di ordine e grado.
In cosa consiste la sua proposta, professore?
Di non organizzare la materia come una storia di capolavori e di maestri nozionistica, ma come una conoscenza di grado in grado pi approfondita che sappia avvicinare i giovani a questo immenso patrimonio di oggetti darte, musei, citt e paesaggi. Una disciplina che sia in condizioni di dialogare con storia e letteratura. LItalia lunico paese al mondo che prevede nei suoi programmi scolastici questo insegnamento oggi depotenziato, ma tra i programmi del presidente Sarkozy previsto linserimento della disciplina nelle scuole di Francia. Il vantaggio della Bella Italia in questo ambito va dunque esaltato e non svilito, come purtroppo avviene da alcuni decenni.






news

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

14-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 14 NOVEMBRE 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

Archivio news