LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

AGRIGENTO - Il Piano del Parco per Legambiente
La Sicilia 05/06/2008

PALERMO. Ci sono voluti otto anni per l'adozione del Piano di gestione del territorio della Valle dei Templi, approvato dalla Regione nel 2000 con il decreto n.20, da parte del Consiglio del Parco. Una complessa vicenda che ha visto il documento passare sotto gli occhi di ben due consigli e di un commissario in carica dal 2005 al 2007.
Il Piano, strumento di fondamentale importanza per lo sviluppo del sito archeologico come risorsa da promuovere e da tutelare, stato approvato il 23 maggio scorso ed stato presentato ieri a Palermo nella sede di Legambiente Sicilia. Si tratta di diversi interventi che mirano alla valorizzazione delle risorse culturali che l'area archeologica offre oltre che alla preservazione dell'ambiente naturale. Uno degli obiettivi previsti punta a incrementare le presenze turistiche nel territorio modificando e ampliando gli itinerari di visita. Quelli attuali si sviluppano attraverso un tracciato che permette di visitare la via Sacra( templi di Ercole, Concordia e Giunone). Il piano invece prevede la realizzazione di un percorso unico ch parte dall'area delle divinit Ctonie e giunge fino al tempio di Giunone.
Un altro punto importante che mira alla valorizzaione del Parco l'utilizzo degli edifici storici esistenti per farne degli alberghi. L'impatto sull'ambiente in questo modo sarebbe minimo e le strutture ricettive permetterebbero l'incremento delle presenze di turisti nel sito archeologico.
Oggi ci proponiamo un obiettivo diverso rispetto a quello del decreto Gui-Mancini del 1966 che punta a sfruttare al meglio l'immenso patrimonio storico e monumentale della citt, afferma Gaetano Gucciardo, componente del Consiglio del Parco. Il decreto Gui Mancini fu varato dopo la frana del 1966 provocata dalla speculazione edilizia che aveva invaso la citt dei Templi. Ma allora il progetto era di preservare il sito archeologico ponendo fine al fiorire delle abitazioni all'interno dell'area della vecchia Akragas.
Oggi invece puntiamo a sfruttare al meglio l'immenso patrimonio storico e monumentale della citt, aggiunge Gucciardo. Un problema sollevato dal Consiglio quello di ridurre la viabilit nell'area archeologica. Il territorio infatti attraversato da due arterie stradali: la Ss 118 e la Ss 640 particolarmente trafficate. Dal 2002 Legambiente si batte per istituire tavoli tecnici per risolvere il problema con il Consiglio del Parco insieme ai rappresentanti del territorio. Sarebbe stato necessario uno studio attento e dettagliato dei flussi del traffico del territorio comunale. Ma questo non stato fatto, afferma Gianfranco Zanna, responsabile beni culturali Legambiente Sicilia. Una valida alternativa, secondo il consiglio, sarebbe quella di modificare la connessione del viadotto Morandi alla Ss 640 in direzione est (ora in direzione ovest).
Per Gucciardo sar per necessario l'impegno in primo luogo dell'amministrazione cittadina.
Sono interventi che non possono essere fatti dal Consiglio perch ricadono fuori dal territorio del Parco e bisogna che ci sia una concertazione con il Comune per trovare la soluzione pi adatta.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news