LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LUCCA - Tutelato lacquedotto del Nottolini
GIOVED, 05 GIUGNO 2008 IL TIRRENO Pagina 7 - Lucca





Capannori, la variante urbanistica protegger i beni architettonici


CAPANNORI. Ambientale, territoriale, sociale, economico e della salute. Sono questi i cinque ambiti in cui si suddividono gli obiettivi di sostenibilit della variante generale al regolamento urbanistico. Il piano, infatti, assume come compito principale una verifica della congruit di tutte le previsioni edificatorie contenute nel regolamento urbanistico vigente, nonch una nuova valutazione delle condizioni territoriali relative alle aree individuate come saturazione produttiva, ai fini di una loro articolazione normativa. Per attuare questo processo di revisione sono stati individuati fattori in grado di misurare la sostenibilit degli interventi di trasformazione oggi previsti e lopportunit della loro conferma, del loro ridimensionamento e le condizioni a cui essi dovranno essere subordinati.
Tutela delle risorse. Tra gli effetti attesi ci sono la protezione della qualit dellacqua di sorgenti e pozzi pubblici, luso sostenibile delle risorse, il contenimento della impermeabilizzazione del suolo, la tutela e lintegrazione del verde urbano per compensare le emissioni di anidride carbonica.
Tutela delle aree di
elevato valore ambientale. Tra gli obiettivi ci sono la tutela delle aree di valore ambientale, delle aree boscate dei caratteri naturali e vegetazionali dei corsi dacqua. Si lasceranno intatte dalle nuove edificazioni le aree boscate, quelle di riqualificazione fluviale e di naturale vocazione idraulica.
Protezione
da rischi ambientali . Gli effetti attesi sono: tutela dallesposizione a rischi di natura geomorfologica, tutela dallesposizione a rischi di natura sismica e tutela dallesposizione a rischi di natura idraulica. I criteri di revisione non permettono ledificabilit delle aree a pericolosit geomorfologica, sismica e idraulica molto elevata.
Tutela dei beni
di valore artistico
storico e paesaggistico. Si punta alla tutela dei principali beni storici e del loro contesto territoriale, dei beni paesaggistici formalmente riconosciti, dei valori e degli elementi costitutivi del paesaggio rurale. Sono indicate fasce di rispetto dei beni storici di particolare rilevanza: 100 metri dalle chiese e dalle ville storiche e 250 metri dallacquedotto del Nottolini.
Insediamenti esistenti . I principali fini sono il contrasto alleccessiva dispersione degli insediamenti residenziali, la tutela del ruolo delle aree di frangia come interfaccia tra insediamenti e territorio rurale, il contrasto alleccessiva dispersione degli insediamenti produttivi, il miglioramento dellefficienza e dellestensione delle opere di urbanizzazione e il miglioramento dellaccessibilit agli insediamenti.
Sistema infrastrutturale. Gli obiettivi sono la tutela delle possibilit di ampliamento e adeguamento delle infrastrutture. Saranno preservate le fasce di rispetto relative alle infrastrutture viarie e ferroviarie e le aree necessarie allattuazione di interventi programmati.
Prevenzione. Il Comune vuole la tutela dallesposizione a campi elettromagnetici e quella dallesposizione ad elevate emissioni acustiche. Sono introdotte fasce di rispetto dagli elettrodotti al limite di 0,2 micotesla per la nuova edificazione e di 3 microtesla per lampliamento di edifici. Inoltre vengono razionalizzati gli interventi che potrebbero determinare situazioni di conflitto tra insediamenti e attivit produttive a causa delle situazioni acustiche.



news

18-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 NOVEMBRE 2019

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

Archivio news