LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SARDEGNA - NUORO Cultura e istruzione : Si espande il museo, un bene per Nuoro
GIANNI PITITU
L'Unione Sarda 02/06/2008

La via Sebastiano Satta a Nuoro una via speciale. Lungo i suoi cento metri si trovano due siti illustri: il cortile, sa corte , annesso alla casa natale di Salvatore Satta lo scrittore e la casa natale di Bustianu il poeta. Sulla stessa strada si erge il palazzo del Man e, pi su, ledificio che diventer una sua propaggine proprio affacciato sulla piazzacapolavoro di Nivola. Una strada fondamentale nelleconomia di una Nuoro che vuol puntare molto sulla cultura per attingere a un turismo in qualche modo remunerativo. Una simile viasimbolo, nonostante la presenza ormai decennale del Man, si presenta dimessa e quasi in abbandono se ancora si pu valutare la qualit di una strada in base a L elementi semplici come il fondo stradale e lilluminazione. Ma essa ha potenzialit ancora non sfruttate proprio in relazione al futuro del museo, in questi giorni al centro di un dibattito su talune scelte - da molti giudicate improprie - di ampliamento compromettente larmonica architettura della piazza nivoliana. Il Man, come tutti i musei di questo mondo, ha nel suo Dna limperativo di una continua espansione. E in questa direzione si sta muovendo la dirigenza e il consiglio di amministrazione del museo. Dopo lacquisizione del palazzo destinato in origine a diventare un albergo, il Man ha messo un ponte fra la struttura originaria e quella futura. Se si vuole davvero aderire in pieno alla vocazione dei musei di estendersi in continuazione, al Man non resta altro da fare che eliminare questo ponte con un progetto espansionistico di ampio respiro che sia senza soluzione di continuit. Naturalmente per conseguire questo obiettivo occorre un lavoro progettuale di anni, ma bisognerebbe iniziare subito. Si tratta di acquisire due abitazioni private, il cortile e la casa dei due illustri personaggi nuoresi. Obiettivi perseguibili attraverso intese con enti e istituzioni fra cui il Comune, il quale dovrebbe senza molte resistenze accogliere la richiesta del Man in quanto in funzione di potenziamento della politica culturale che lo stesso Comune propugna da tempo. Le due strutture oggi non sono fruibili. Il cortile abbandonato e in preda ai rovi, la casa Satta chiusa con il suo interno stravolto da una ristrutturazione conseguente al suo acquisto da parte di un privato. Quanto di pi logico e utile di unacquisizione del complesso da parte del Man, che lamministrazione provinciale ha dimostrato sinora di saper gestire e di voler migliorare in superficie espositiva e in qualit e quantit dei reperti? Naturalmente sia il cortile che la casa dei due Satta non saranno adibiti a pinacoteca ma semplicemente riportati con opportuni restauri alla fruibilit comune come luoghi della memoria. Oggi la polemica sul progetto di variante della facciata del palazzo ora del Man acquista una forte caratterizzazione proprio in funzione di salvaguardia e di rispetto della sacralit del luogo. Basti ricordare quanto fece Nivola messo di fronte a questo inaspettato spazio e al compito di venire a patti con esso: lo ha accettato per poi valorizzare le sue impreviste caratteristiche plastiche. Ogni ulteriore intervento sulla piazza Satta deve corrispondere a un completamento di quanto ha gi cos mirabilmente fatto Nivola e servire ad eludere ogni futuro tentativo di un suo stravolgimento. Fare altrimenti significa tradire il proposito creativo del grande scultore e il volere della coscienza identitaria del popolo di Nuoro.



news

09-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 9 NOVEMBRE 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news