LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Decreto rifiuti, dubbi dellUe: regole violate
TERESA BARTOLI
01/06/2008 IL MATTINO





Roma. Riserve e la richiesta di alcune correzioni: il decreto sui rifiuti, cos com, non va. LUnione europea guarda con sospetto agli articoli - 9 e 18 - che prevedono deroghe in materia ambientale. Tutto sotto controllo, la riunione di venerd sera labbiamo chiesta noi e offriremo tutte le spiegazioni e qualche correzione rispondono dallufficio di Guido Bertolaso. Il dipartimento del sottosegretario gi al lavoro. Il sottosegretario con delega allemergenza campana ne ha parlato gi ieri mattina con Gianni Letta, incontrato a palazzo Chigi prima di partire per la Maddalena, dove ha discusso col governatore Soru della riqualificazione dellex base Nato. Il tempo stringe. E non solo perch in Europa attendono spiegazioni gi per la settimana prossima. Il governo sa gi anche - come ha avvertito ieri sera Ermete Realacci, ministro ombra dellAmbiente - che lintesa con lUe una pregiudiziale per il s del Pd al decreto. Se hanno chiesto di illustrare il provvedimento, evidentemente qualche preoccupazione il governo italiano ce lha: da Bruxelles Pia Buccella, responsabile del dipartimento ambiente dellesecutivo europeo, conferma che la riunione di venerd sera stata chiesta dallItalia. E da palazzo Chigi confermano che s, gli esperti legislativi del governo avevano chiesto di poter illustrare il decreto subito, ma per velocizzare il confronto con Bruxelles e prevenire una eventuale nuova procedura dinfrazione (una gi stata aperta proprio sui rifiuti). Le riserve emerse venerd sera - e la conseguente richiesta di modifiche - riguardano le procedure per la valutazione dimpatto ambientale e il lungo elenco di deroghe alla normativa vigente in materia ambientale, igienico-sanitaria, di prevenzione incendi, sicurezza sul lavoro, urbanistica, paesaggio e beni culturali. LUe chiede che nulla vada in senso contrario alle norme vigenti nella comunit. Spiega Giacomo Aiello, responsabile dellufficio legislativo del Dipartimento della protezione civile che guidava la delegazione italiana allincontro di venerd: a Bruxelles stato garantito che vi saranno piccole modifiche in sede di conversione del decreto, vi sar - soprattutto - una migliore definizione delle deroghe, che saranno legate alla tutela della salute umana. La tabella esplicativa sar inviata marted. Ma Aiello - e luffici di Bertolaso - preferiscono sottolineare come da quellincontro sia emersa soprattutto la condivisione della valutazione della gravit della situazione e, quindi, dellurgenza dellintervento. Lo hanno sottolineato anche ieri, nel corso di una riunione del Dipartimento che ha anche discusso la struttura da nominare a Napoli al momento dellavvicendamento con Gianni De Gennaro, che si avvicina. Indietro non torniamo ha detto ieri sera Andrea Ronchi, ministro per le politiche Ue: Risolvere il problema dellimmondizia a Napoli resta una priorit del governo. Le stesse parole ripetute in questi giorni da Silvio Berlusconi. intanto i rilievi Ue vengono accolti dalla Lega con nervosismo: Hanno dellincredibile dice Roberto Calderoli, ministro per le Riforme, che ne trae la convinzione della bont dellidea di sottoporre a referendum il trattato di Lisbona: lUe stata creata per aiutare i paesi membri, non per ostacolarli. Laccordo con Bruxelles invece considerato un passo pregiudiziale dal Pd: Mercoled, quando inizier lesame in commissione alla Camera - dice Realacci a nome del governo ombra del partito di Walter Veltroni - chiederemo al governo di avere certezza che il provvedimento sia concordato con Bruxelles. Se non sar cos, il Pd non lo appogger.



news

09-11-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 9 NOVEMBRE 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news