LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CINA. Citt finte. Nozze a Parigi, foto a Venezia. L`Europa clonata dei cinesi
Marco Del Corona
Corriere della Sera, 31.5.2008




uno dei business dell`edilizia nel Paese del Dragone. Il dossier di Focus Extra. Estetica e ambizioni. La voglia di costruire dei cinesi pesca nell`estetica europea per dare forma alle proprie ambizioni


A 200 chilometri da Shanghai una piccola Parigi ospiter 100mila persone: gi venduti i primi appartamenti da 230 mila euro. Da Portofino alle citt inglesi e scandinave: tutto ha il suo doppio in Cina. Il giurista Zhou Lin: L`importanza di un`opera si capisce dal numero di copie che ne vengono fatte

Si svegliano nei loro casermoni di Hangzhou, trangugiano una tazza di spaghetti, vanno al cantiere. Un`ora dopo spingono carriole di mattoni attraverso gli Champs-lyses, tirano su muri in vista della torre Eiffel e rasano stucchi su facciate da settimo arrondissement. Gli operai che lavorano a Tianducheng costruiscono una Parigi che non hanno mai visto, un capriccio architettonico figlio di un Haussmann minore. Cemento per la vanit e i portafogli dei cinesi che possono. Tianducheng, la citt del cielo un sogno molto concreto. Alla fine dei lavori, prevista nel 2015, il centro satellite di Hangzhou (oltre 6 milioni di abitanti, capitale dello Zhejiang, a 200 chilometri da Shanghai) ospiter 100mila persone (oggi solo 2 mila). Venduti subito i primi alloggi, poi stata la volta degli appartamenti parigini, che l`impresa Guangsha piazza per 230 mila euro.
Tianducheng una Parigi clonata e in scala. La sua torre Eiffel alta 108 metri, circa un terzo dell`originale. I boulevard rischiano l`effetto Cinecitt, da quinta di film in costume, non manca l`Arco di Trionfo. C` anche una fontana con un Apollo copiato da Versailles. E la grandeur del costruttore cinese non si ferma, visto che uno dei progettisti ha rivelato ammiccante che importeremo vitigni dalla Francia e chiederemo ad aziende francesi di aiutarci a produrre un vino della casa. Un improbabile Chteau Tianducheng?
Non un caso isolato, questo di Hangzhou. L`ebbrezza edificatoria cinese pesca generosamente dall`estetica europea per dare forma alle proprie ambizioni. Il nuovo skyline di Pechino un fiorire di firme internazionali, e francese (di Paul Andreu) il design del teatro accanto alla Tienanmen; il progetto urbanistico di Gregotti per Pujiang (Shanghai) ha gi trovato posto nei libri. L`entusiasmo porta a produrre piccoli mondi paralleli ancora pi estremi, capsule di esotismo. Albert Speer jr., figlio dello Speer che lavor per Hitler, ha concepito una citt alla tedesca, declinata secondo il gusto delle favole: casette da Hnsel e Gretel, dove la strega cattiva tutt`al pi l`agente immobiliare. A un`ora da Shanghai sorge un`iper-britannica Thames Town, citt sul Tamigi; in Sichuan una Dorchester punto 2 in omaggio al romanziere Thomas Hardy.
A Shanghai, la guest-house di Stato Hong Qiao, oggi hotel a 5 stelle, costituita da ville sparge nel parco costruite come casette di legno canadesi, ville palladiane, residenze del New England. Un`altra torre Eiffel a Shenzhen, al confine con l`ex colonia britannica Hong Kong.
Quelle di Hangzhou-Tianducheng, naturalmente, non sono le prime tracce che la Francia ha lasciato tracce in Oriente. Non solo in Indocina, dove tra l`altro Hanoi fu impreziosita da una specie di Notre Dame ridotta e a Saigon fa bella mostra un vero hotel-de-ville. Anche nella Cina ottocentesca delle concessioni occidentali, architetti francesi hanno edificato palazzi e chiese, come la goticissima cattedrale del Sacro Cuore di Canton, che fa il verso a Chartres e Strasburgo. Sembra un paradosso: l`orgogliosa Cina del boom torna al gusto di quelle che, una volta, erano avide potenze coloniali.
Nella Cina imitatrice di oggi - che rif pub inglesi e cittadine scandinave, Portofino apocrife e una Venezia per 4.500 residenti entra in gioco quello che Zhou Lin, giurista dell`Accademia Cinese di Scienze Sociali spiega a Focus Extra, nel numero speciale pubblicato in collaborazione con il Corriere da oggi in edicola: Copiare nella nostra natura. In passato il rispetto per un autore si esprimeva nel numero di copie che si facevano della sua opera.
Hangzhou va avanti per la sua strada e rivendica una tradizione cosmopolita che conta il viaggio di Marco Polo (la descrisse come la florida e splendida Quinsai) e una colonia di mercanti genovesi nel Duecento.
Amanti della lingua francese si ritrovano a fare pratica in citt, al padiglione di Laifeng. Studenti, semplici appassionati. Ripassano i congiuntivi, simulano colloqui di lavoro o di cortesia. Costa meno del bordeaux e di un Cartier. Sperano di vedere un giorno la torre Eiffel a Parigi, non a Tianducheng.




news

24-05-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 maggio 2019

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

Archivio news