LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma - Ascensori, addio. Prosperetti: Si pu pensare di smontarli
Edoardo Sassi
CORRIERE DELLA SERA ed. Roma, 14 maggio 2008

Addio ascensori esterni del Vittoriano. Quelli in cristallo che svettano oltre il monumento e visibili anche da molto lontano. Dopo le polemiche roventi degli scorsi mesi intellettuali, Italia Nostra, politici di entrambi gli schieramenti con interrogazioni parlamentari, Uil beni culturali, Vittorio Sgarbi, cittadini si cambia. Via gli attuali elevatori, e largo a un nuovo progetto che prevede in sostanza il potenziamento del gi esistente ascensore interno, costruito agli inizi del Novecento e coevo dell'Altare della Patria.
Per la Patria di Marmo botticino, colosso intitolato al re Vittorio Emanuele E e sede della Tomba del Milite Ignoto, una svolta. Annunciata ieri in un'intervista del nuovo direttore regionale del Ministero per i Beni culturali, l'architetto Francesco Prosperetti, al mensile Roma capitale. Un'intervista a firma Gianfranco Cerasoli, segretario della Uil Beni culturali e fiero avversario, da sempre, dell'attuale progetto (costo i milione e 155 mila euro) che in molti arrivarono a definire un vespasiano.
Queste le parole di Prosperetti al mensile: Mi riservo di assumere il compito di Rup (Responsabile unico del procedimento, n.d.r) degli interventi in corso sul Vittoriano non appena la Procura della Corte dei Conti avr dissequestrato la documentazione progettuale (indagine in corso sulla precedente gestione del progetto). Nel frattempo ho approfondito la questione e ritengo che si potr pensare di smontare gli ascensori non appena realizzato il nuovo ascensore intemo in sostituzione di quello esistente.
Raggiunto al telefono, Prosperetti ha confermato la notizia. I tempi non saranno comunque immediati (il progetto non sar avviato prima di un anno). L'idea, in sostanza (ma i dettagli tecnici sono complessi) quella di musealizza-re il vecchio ascensore (uno dei primi in Italia) e, nella stessa tromba
esistente, creare una cabina di capacit molto ampia con cui accedere alla sommit. L'accesso del pubblico alle terrazze, da cui si gode lo splendido panorama, sar dunque conservato: Si potr accedere ha spiegato Prosperetti ma con un ultimo tratto di scala a piedi, che sar potenziata rispetto a quella esistente-e resa agibile anche ai disabili. Quest'ultimo progetto, secondo l'architetto, non sarebbe stato per possibile senza prima aver realizzato l'attuale e contestato ascensore, che per Prosperetti (che pure non lo ama, come radente) dunque da considerarsi propedeutico a questo secondo, futuro intervento. Altrimenti si sarebbe reso inagibile l'Istituto perla Storia del Risorgimento. Non solo, con i soldi degli utenti che utilizzano l'attuale ascensore si copriranno i costi del nuovo progetto. Perch non realizzare l'abbassamento dell'attuale ascensore, come ipotizzato anche dal Consiglio superiore dei Beni culrurali (organo che ha pi volte bocciato il vecchio progetto)? I costi sarebbero identici. Se ci si mette mano, meglio intervenire all'interno, una volta per tutte e in modo definitivo.



news

19-05-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 19 maggio 2019

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

Archivio news