LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PIEMONTE . Venaria, mezzo milione per i Savoia
MARINA PAGLIERI
MARTED, 13 MAGGIO 2008 LA REPUBBLICA - Torino

Successo di pubblico nei primi sette mesi, ora al via il nuovo percorso di visita


Si chiusa domenica con risultati sorprendenti la mostra su arte, magnificenza e storia della corte sabauda a Venaria. Pi di 500 mila visitatori dal 13 ottobre, giorno di apertura della Reggia al pubblico, e, dato ancora pi sorprendente, quasi 4 milioni e mezzo dincasso. E non ci si ferma, nemmeno per un giorno. Oggi partono i lavori per lallestimento del percorso di visita permanente, intitolato La Reggia di Venaria. Teatro di storia e magnificenza. Rimarr il 70 per cento di quanto ora esposto, per lo pi dipinti e arredi provenienti dalle nostre residenze sabaude, mentre verranno restituiti i beni prestati da musei e istituzioni ha spiegato ieri mattina il soprintendente ai Beni architettonici Francesco Pernice durante la presentazione al Circolo dei Lettori di questa nuova fase. Durante la quale le visite proseguiranno, semplicemente con modifiche nel percorso, per evitare i cantieri.
Numerose, anche se non sostanziali, le novit nel nuovo percorso. Tra queste, il nuovo assetto dellAppartamento del re nel padiglione di Garove, mentre a settembre cambier la destinazione delle ultime cinque stanze, per raccontare attraverso opere darte e documenti storici le vicende della dinastia sabauda fino alla Restaurazione ha annunciato Cesare Annibaldi, presidente del Castello di Rivoli incaricato dellorganizzazione degli eventi espostivi a Venaria. previsto poi il prestito da parte del Quirinale di un nucleo di dipinti di principi sabaudi, mentre due nuove scenografie accoglieranno i visitatori lungo tre sale del piano nobile: ispirate al volume dedicato da Amedeo di Castellamonte a Venaria e ai pensieri architettonici di Filippo Juvarra sulla reggia, sono ideate da Carmelo Giammello e realizzate in collaborazione con il Teatro Regio.
Torino e il Piemonte hanno ormai un simbolo culturale e artistico in cui si possono identificare - ha detto lassessore regionale Gianni Oliva. - Siamo una citt turistica, dobbiamo abituarci alle code. Code che in fondo non sono state terribili, la media di attesa nei periodi di punta non ha superato i tre quarti dora, ma restano difficolt tecniche e molto lavoro da fare. Anche perch si gettato il cuore oltre lostacolo e si aperta la Reggia, senza aspettare che tutto fosse pronto in via definitiva, dai parcheggi alle strade. Per - ha aggiunto Oliva - nel loro ultimo libro, La deriva, gli autori Sergio Rizzo e Gian Antonio Stella hanno citato il Piemonte come esempio di regione virtuosa e la Reggia di Venaria come caso anomalo in Italia di un progetto straordinario realizzato in tempi non biblici, quelli in genere che servono per un cavalcavia, da parte di giunte e governi di colore politico diverso.
Tra le dolenti note, la difficolt a Venaria da parte dei privati ad adeguarsi allimprovviso successo turistico: In via Mensa ci sono negozi di casalinghi che espongono in vetrina copriwater e gadget di bassa qualit, sarebbe ora di creare un merchandising di segno diverso, a cominciare dalle cartoline conclude Oliva. Il sindaco di Venaria Nicola Pollari promette sforzi, anche se, precisa, non ci sono stanziamenti particolari per il nostro Comune, tutto quello che facciamo in termini di servizi e valorizzazione dovuto a una oculata gestione dei fondi ordinari.



news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news