LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

NAPOLI - Se la citt cancellata dalla lista dei siti Unesco
GUIDO DONATONE
VENERD, 09 MAGGIO 2008 LA REPUBBLICA - Napoli

Lomissione del Comune nella tutela del centro storico

"Va sollecitata allassessore Laudadio la preannunciata convocazione delle associazioni"



apprezzabile la recente iniziativa della sezione Campania dellIstituto nazionale di architettura di denunziare allUnesco lomissione di tutela, nei confronti del centro storico, da parte dellamministrazione comunale di Napoli, nonch della classe politica regionale e nazionale. Negli interventi su Repubblica del 4 e dell8 maggio Pasquale Belfiore (presidente In/Arch Campania) ha pertinentemente affermato che il centro storico di Napoli rappresenta oggi una questione rimossa dallurbanistica napoletana, e ha riassunto alcune vicende emblematiche su cui vorrei formulare delle osservazioni.
Sul cosiddetto restauro della Villa comunale devo rammentare che Italia Nostra rest isolata nella denuncia alla magistratura del progetto Mendini: non si pu parlare di restauro dal momento che stato alterato loriginario carattere di giardino storico neoclassico progettato da Carlo Vanvitelli. Ottenemmo infatti il rinvio a giudizio della giunta comunale, ma non potemmo partecipare al processo in quanto inopinatamente la Procura della Repubblica non incluse lassociazione forse anche perch isolata tra le persone offese.
A proposito dell "Albergo dei poveri" ha ragione Belfiore a sottolineare che i restauri in corso vengono condotti in assenza di un "piano generale di utilizzazione" del monumento, e che molto generica al riguardo lidea della "Citt dei giovani". Molto opportuna piuttosto una concreta destinazione di spazi per la formazione professionale giovanile nelle attivit produttive artigianali, un tempo vanto della citt. Soprattutto segnalo a Belfiore che non condivisibile il progetto della giunta comunale di una divisione del palazzo (come se fosse una torta) a "fette" da assegnare alluniversit e altri enti, cos interrompendo la continuit dei percorsi interni realizzati dal Fuga e alterando grossolanamente il progetto del grande architetto. quindi indispensabile un progetto unitario delle funzioni e delle destinazioni del monumento con la previsione delle compatibilit globali.
Siamo daccordo, inoltre, tornando al centro storico, che va sollecitata allassessore Laudadio la preannunciata convocazione della "citt e delle associazioni" per la presentazione del "Grande programma", che prevede interventi di restauro da iniziare nel 2009. Saremmo per pi cauti nel chiedere allUnesco di valutare come afferma lIn/Arch forme di intervento sulle autorit locali perch stanno "venendo meno le condizioni culturali e politico-amministrative" , che portarono alla iscrizione del centro storico di Napoli nella lista del patrimonio dellumanit. Tale riconoscimento venne richiesto da Italia Nostra nel 1994 attraverso la competente Soprintendenza ai beni architettonici, allora guidata da Mario De Cunzo. Lesito delle denunce, certo motivate, potrebbe portare alla cancellazione dalla lista dei siti Unesco, e vanno quindi considerate le conseguenze. Napoli dal 2004 si almeno dotata del piano regolatore che tutela il centro storico: se si perde il riconoscimento Unesco si indebolisce il prestigio culturale e quindi la tutela del patrimonio architettonico e ambientale di Napoli. E negative prospettive si possono anche configurare con i possibili cambiamenti politici di eventuali elezioni amministrative nel 2009.
Infine, visto limpegno profuso dallIn/Arch (dove sono presenti docenti della facolt di Architettura) per la tutela del centro storico, chiediamo che listituto si esprima anche su progetti che investono (anzi, sconvolgono) tale area, come quello della stazione della Linea 6 della metropolitana (i lavori sono stati sospesi dalla Soprintendenza su richiesta di Italia Nostra): un progetto che, diversamente dalle consuete, necessarie uscite realizzate nelle altre piazze, comporta la scomparsa della storica piazza Santa Maria degli Angeli, invasa da un inutile lucernario di vetro e ferro, sorgente innanzi alla monumentale omonima chiesa.
Lautore presidente di Italia Nostra sezione di Napoli



news

17-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 17 settembre 2019

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news