LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

MUSEI - Diamo spazio alla cultura
Emmanuele F. M. Emanuele *
Il Sole 24 Ore 27/04/2008

Il Museo del Corso della Fondazione Roma non soltanto uno spazio espositivo ma un luogo deputato alla cultura. Esso si connota come una delle realt pi significative nel vasto e ualificato circuito museale capitolino, in quello nazionale e internazionale.
Con mostre prestigiose: partendo dai Capolavori da scoprire
dal `500 al `700 dell`Ente Cassa di Risparmio di Roma, per arrivare ai Capolavori Francesi da Poussin agli Impressionisti, I Capolavori del Museo di Puskin, I Macchiaioli, Il`9oo scolpito da Rodin e Picasso, Dal Futurismo all`Astrattismo,
Max Ernst e i suoi amici surrealisti, La Spagna dipinge il Novecento, Kazimir Malevic. Oltre la figurazione, oltre l`astrazione, La Roma di Piranesi. La citt del Settecento nelle grandi vedute, e concludendo con Capolavori dalla Citt Proibita. Quianlong e la Sua Corte. Tutte rassegne realizzate con le pi importanti istituzioni culturali estere, come il Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofia di Madrid, il Museo di San
Pietroburgo, il Museo del Cremlino, il Louvre e il Palace Museum di Pechino, grazie al`,quale abbiamo appena concluso l`esposizione dedicata alla Cina e ai capolavori provenienti dalla Citt Proibita. Queste mostre hanno costruito nel tempo la nostra identit e la positiva risposta di pubblico e di critica del Museo del Corso, facendone non solo un luogo per le esposizioni, ma anche uno spazio aperto, in cui alberga la cultura, in tutte le sue forme: la musica, la poesia, l`intrattenimento, il dibattito sui temi del divenire della societ e della politica. Cultura, dunque, intesa come linguaggio universale in grado di far incontrare e dialogare tra loro persone di diversa etnia, estrazione sociale ed economica, superando le barriere che si frappongono tra le classi e le generazioni.
Essa rappresenta, a mio avviso, un mezzo efficacissimo di inclusione sociale, di coinvolgimento e di partecipazione alle dinamiche della collettivit, di formazione delle coscienze e
di crescita e maturazione interiore e anche di partecipazione delle categorie sociali meno fortunate, alle quali, attraverso specifiche iniziative, viene dedicata una particolare attenzione.
Da questa filosofia origina il Museo del Corso, da me fortemente voluto a complemento dell`attivit filantropica della Fondazione. Spalancando le porte sul mondo, per assorbirne le culture, le tradizioni, i tesori, il Museo diventa il luogo del "possibile"
e, insieme, esperienza vissuta e partecipata nella volont e nella ferma determinazione di fare di questo luogo un crocevia di nuovi incontri e di nuove esperienze. Accanto alle mostre, e a completamento delle stesse, il Museo offre, infatti, iniziative
culturali a tema, portando a compimento l`impegno della Fondazione
nel campo dell`istruzione. Dalle grandi capacit tecniche e dalla spiccata sensibilit artistica e preveggenza politica di un imperatore, Quianlong, il Federico II dell`Oriente, fulcro della
recente mostra, che ha contribuito a fecondare il tessuto culturale, scientifico e il costume del popolo cinese, ci
muoviamo ora alla riscoperta del `400 romano. La nuova mostra che si inaugura in questi giorni intende, infatti, fare luce su un periodo e un contesto per troppo tempo trascurati dagli studiosi, per capire la grande rinascita dell`Urbe, che inizia nel XV secolo
e giunge al suo apogeo nel secolo successivo.
E il viaggio continua, con l`obiettivo di portare a Roma, a gennaio 2009, la pittura fiamminga e i suoi valori civili e, oltrepassando l`oceano, grevede mostre di Musei americani e sull`arte preispanica del Sud America, in un disegno di ricongiungimento dell`arte e delle culture del mondo di respiro internazionale. Ci che la Fondazione Roma, per mio convincimento,
ha cominciato a realizzare con il progetto Arte e Cultura.
nel Mediterraneo nel `900, da cui scaturita una pubblicazione che racconta le affinit, pur nella diversit, delle culture che popolano il Mediterraneo, e con l`istituzione della Fondazione
per lo sviluppo economico, culturale e sociale del Mediterraneo, che intende realizzare interventi e progetti concreti per la valorizzazione del patrimonio storico e artistico dell`area,
proseguir con le esposizioni e le iniziative che hanno come motore il Museo del Corso.

* Presidente della Fondazione Roma



news

25-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 giugno 2019

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

Archivio news