LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CAGLIARI - Il parcheggio che nessuno vuole. Bocciatura in circoscrizione. Attirer solo pi traffico.
M. L.
La Nuova Sardegna, 14 aprile 2008

CAGLIARI. Gli ambientalisti lhanno definito dannoso, la circoscrizione del centro storico e i sindacati lhanno bocciato perch attirer pi traffico in unarea gi intasata come quella del lungoporto, per il trasportista Italo Meloni semplicemente inutile. Insomma: a sostenere il progetto di un parcheggio da 650 posti-auto in via Roma rimasta soltanto lamministrazione comunale. Sembra di rivivere i giorni infausti del ripascimento, quando la draga Antigoon riversava sullarenile candido del Poetto tonnellate di limo nerastro e la Provincia, con lappoggio di autorevoli ricercatori, tirava dritto annunciando il rapido ritorno della sabbia allo stato originario. Com andata si sa: tutti in tribunale e la spiaggia storica della citt retrocessa al rango di lido adriatico. Qui il rischio un altro: in unarea come quella di fronte alla stazione ferroviaria in tempi remoti esisteva il porto romano. Che cosa nasconda il sottosuolo noto agli archeologi ma anche facilissimo da immaginare. Il Gruppo di intervento giuridico e gli Amici della Terra hanno provato a suggerirlo, altri studiosi lhanno detto esplicitamente. Ma nulla, neppure il pericolo di un lunghissimo stop al cantiere, ha dissuaso lamministrazione Floris dal proposito di andare contro lorientamento generale delle municipalit europee. Mentre Londra impone tasse alle auto che entrano in centro e i sindaci pi avveduti puntano a decentrare il traffico, chiudendo alla circolazione i quartieri sensibili, Floris porta le automobili proprio dove non dovrebbero esserci. Con una conseguenza certa: il caos per almeno due anni, se andr bene, nelle vie di collegamento principali della citt. E altri effetti estremamente probabili: i veti della sovrintendenza archeologica, diventata pi attenta dopo le recenti figuracce rimediate su Tuvixeddu. Lultimo pensiero sul parcheggio di via Roma il sindaco lha espresso di recente: c lipotesi di destinarlo agli abitanti del quartiere Marina. Come dire che diventerebbe una sorta di garage di quartiere, con buona pace delle migliaia di cagliaritani candidati a sacrifici pesanti nel lungo periodo programmato per la costruzione. La stessa fine - stando alle riflessioni di Floris - farebbe il nuovo parcheggio interrato di via Manzoni. Nessuna indicazione invece sulle aree-sosta di superficie: fino ad oggi la costruzione dei parcheggi sotterranei non servita a eliminare le strisce blu, al contrario le ha moltiplicate per assicurare alle imprese private che curano la gestione un ricavo sufficiente ad ammortizzare lopera. E un bellesempio di attenzione per le esigenze dei cittadini, costretti a pagare comunque e dovunque senza alcun beneficio per la circolazione. La storia sembrerebbe ripetersi con via Roma e via Manzoni, dove a guadagnare saranno solo le imprese. Ma se in via Manzoni il braccio di ferro con gli abitanti si chiuso con un atto di forza - la struttura in ritardo ma sta per aprire, con una bella spianata di cemento al posto dellannunciato giardino per il quartiere - per via Roma il cammino appare pi complicato: lappalto doveva essere assegnato a gennaio, siamo ad aprile e ancora non c aria di cantiere. Lufficio Savi della Regione infatti ha dato torto al Comune e ragione piena alle associazione ecologiste: prima che le ruspe sferraglino bisogna fare lo screening, la procedura che precede - quando necessaria - la valutazione dimpatto ambientale. Cos tutto si fermato, malgrado gli uffici tecnici comunali - davvero sfortunati, in questi ultimi tempi - sostenessero tuttaltro. Insomma, i tempi si allungano ma questo non sembra sufficiente a cambiare la volont del sindaco. Che altre volte - su tutte la vicenda del dissalatore, una magra storica - ha dovuto mutare indirizzo spinto da circostanze evidenti. Mentre in questo caso va gi a muso duro, incurante persino dei pareri pi autorevoli. Come se il problema della citt non fosse una rete stradale da Kabul dopo linvasione talebana, non fosse un arredo urbano imbarazzante anche in centro e non fosse una spiaggia cancellata senza rimedio e dimenticata in fretta. Il problema urgente, quindi da affrontare subito, il parcheggio delle migliaia di auto che finiscono nellimbuto di via Roma quando dovrebbero essere da tuttaltra parte. ()



news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news