LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA - Mosaici del Foro italico in balia dei vandali
VITTORIO EMILIANI
Corriere della Sera (Roma) 20/04/2008

Il Foro Italico continua ad essere un punto dolente. A cominciare
dai suoi bellissimi mosaici pavimentali che, restaurati per i
Mondiali del`go, versano di nuovo in condizioni precarie. Gi lo
denunciavamo, con gli Amici di Monte Mario, nel 2004. Ai pattinatori che vi si esercitavano indisturbati si sono purtroppo aggiunti i praticanti dello skateboard, i quali stanno infliggendo ai poveri indifesi mosaici di Russo, Canevari, Severini danni probabilmente irreparabili. Gli skaters hanno voluto segnare questo loro dominio territoriale incollandovi un grande adesivo. Qualche tempo fa lo spot di un noto gestore di telefonini esaltava la violenza dei salti degli skaters sui mosaici del Foro Italico alla presenza di un vigile tollerante.
Venne presto ritirato, ma fotografav a purtroppo la situazione di
sostanziale abbandono alla barbarie dei mosaici e di altri elemento monumentali, come le stele marmoree, permanentemente
lordate di scritte e slogan, che accompagnano la folla dai
cancelli alla grande palla (coi mosaici pi belli, quelli di Gino Severini) e allo Stadio Olimpico, totalmente stravolto con la copertura a pignattone imposta dai Mondiali go.
Siamo alla pura incivilt, e alla sua rassegnata accettazione. Il
complesso del Foro, creato nei primi anni Trenta a gloria del regime e che tuttavia resta un esempio alto dell`architettura novecentesca, stato tutto vincolato dal ministro Giovanna Melandri.
Tranne, purtroppo, lo Stadio Olimpico ritenuto troppo rifatto
rispetto a quello originario. Ma ai vincoli non sono seguiti utilizzi coerenti. Che dovrebbero essere soprattutto didattici (l`Universit di Scienze Motorie) e sportivi, mai commerciali. Mentre il CONI insiste per sfruttare come luna-park permanente lo Stadio e le sue adiacenze, alla maniera degli stadi inglesi. I quali per sono stati costruiti apposta cos, per il solo football, in zone ben servite da trasporti pubblici. Finch
non si scioglie questo equivoco di fondo, il resto del Foro
ne soffrir gravemente. Di recente il CONI ha cercato di sfrattare
il solo Ostello della Giovent esistente a Roma. I cittadini della zona sono insorti a difendere quella utilizzazione di tipo residenziale. Giustamente. Ma hanno pure chiesto che l`intero complesso venga riportato alla propria vocazione didattico-sportiva e non invece sospinto su di una scivolosa
china mercantile. Da anni e anni si reclama che l`Accademia della
Scherma, forse il manufatto pi geniale, riabbia un uso appropriato.
Da queste colonne avevamo proposto che divenisse il Museo
vivo, multimediale, degli sport tipici del Foro (atletica, ginnastica, tennis, nuoto, scherma, ecc.). Subito la Rai, attraverso la direttrice delle Teche, Barbara Scaramucci, aveva sposato con entusiasmo l`idea. Poi, silenzio. E intanto i vandali imbrattano, usurano, rovinano...



news

15-06-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 15 giugno 2019

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

Archivio news