LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Lecco. Bocciata la retromarcia sul nuovo lungolago
Patrizia Zucchi
La Provincia di Lecco 4/4/2008

La direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici ferma la ritirata del Comune sull'autosilo sulla riva
Malgrate. Colpo di scena, niente retromarcia sull'autosilo in riva al lago: non lo dice il Comune, bensì il ministero. La direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici ferma la ritirata dell'amministrazione comunale che, davanti alla levata di scudi contro il proprio progetto di riqualificazione del lungolago, giorni fa aveva intrapreso due manovre: aveva avviato la revisione dell'aspetto più indigesto del piano (i parcheggi interrati, appunto) e mandato frattanto avanti il lotto di programmazione relativo alla sola piazza Garibaldi.
Aveva così attenuato le critiche, ma non ha affatto convinto il ministero, che stoppa la ritirata su entrambi ì fronti mettendo, per di più, a rischio la riunione delle autorità (detta «conferenza dei servizi») già convocata per il 10 aprile, nella quale il Comune spera per dare il via entro l'estate ai primi lavori.
«Quest'ufficio - è la doccia fredda del ministero - non ritiene accettabile la parcellizzazione del progetto e rimane in attesa della ripresentazione in forma organica. E' stato posto all'ordine del giorno della conferenza di servizio, invece - rileva - il solo primo lotto del progetto, che costituisce un frazionamento dell'ipotesi progettuale sulla quale avevamo espresso favorevole valutazione lo scorso 29 giugno: non è a tutt'oggi pervenuto a questo ufficio neanche il relativo progetto; ci è stata informalmente presentata invece - rincara il ministero - un'ipotesi di modifica del progetto preliminare che consiste nella rinuncia al parcheggio interrato dovuta, si asserisce, all'accertamento di "impreviste sopravvenute difficoltà tecniche"».
Alla direzione regionale, comunque, l'alternativa non piace: in conclusione, dice no «all'ipotesi di recuperare i posti auto mediante la formazione di 50 posti auto a raso sempre sul lungolago; tale soluzione appare incompatibile con la tutela del paesaggio in quanto comporterebbe la trasformazione di un'ampia superficie difficilmente mitigabile e compensabile».
La trovata dei parcheggi non interrati, bensì a vista sulla spiaggia era già contenuta nella bozza presentata circa un anno fa dal Comune alla cittadinanza, ma allora indicata come scorta nelle occasioni di maggiore traffico. Il ministero preferisce l'autosilo tanto contestato dagli ambientalisti, che definisce «un'equilibrata soluzione»; al contrario «il parcheggio in superficie costituisce un grave peggioramento della proposta: comporta, a fronte della rinuncia alla realizzazione della struttura interrata, l'artificializzazione di un rilevante tratto di riva».
Il ministero smonta, d'altra parte, la tesi del «Comitato Caviate» secondo cui proprio le nuove norme regionali impedirebbero la costruzione del silo: «II nuovo piano paesaggistico regionale - afferma - non modifica significativamente il regime regolamentare precedente».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news