LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CONCETTI REGOLATIVI PER LA QUALITÀ URBANA DI PARMA
(Sesto Potere) - Parma - 3 aprile 2008

3/4/2008 17:12) |
- Definiti i concetti regolativi della qualità urbana: un punto di partenza per costruire una città sempre più bella e vivibile
Promuovere la qualità urbana attraverso lo sviluppo di una nuova sensibilità culturale e tecnica. Sulla base di questo approccio innovativo, l’Agenzia per la qualità urbana e architettonica del Comune di Parma ha individuato una serie di temi di primaria rilevanza per la qualità urbana, denominati “Concetti regolativi”, ognuno dei quali segnala ai progettisti un argomento fondamentale da considerare nell’ambito dei nuovi Piani Urbanistici Attuativi. Una volta recepiti nel Piano Operativo Comunale, questi “Concetti regolativi”, che costituiscono la “Carta per la Qualità Urbana”, indirizzeranno i progettisti dei nuovi Piani Urbanistici Attuativi verso importanti obiettivi di qualità urbana. Un elaborato che costituirà la base di riferimento per le nuove realizzazioni.
Va sottolineato che questo progetto passa attraverso un percorso di confronto e condivisione con gli ordini professionali della città.
I CONCETTI REGOLATIVI - Questi “Concetti regolativi” partono dal presupposto che la qualità urbana assume un ruolo fondamentale nel determinare la qualità della vita dei cittadini, essendo strettamente connessa a temi nodali quali il benessere sociale, la sostenibilità ambientale e lo sviluppo economico. I “Concetti regolativi”, interessando in particolare gli spazi sociali e ambientali in cui dobbiamo vivere, riguardano:

1. Il contesto ambientale e paesaggistico

2. Ecologia e sostenibilità dello spazio urbano

3. Lo sfondo in primo piano

4. La valorizzazione dell’ambito spaziale esterno al progetto

5. Lo spazio verde protagonista della progettazione urbana

6. Il paesaggio nei parcheggi

7. Gli spazi pubblici come stanze pubbliche all’aperto

8. Gli elementi di connessione tra spazi interni e spazi esterni

9. La mixité funzionale

10. Le stagioni nello spazio pubblico

11. Una progettazione informata

12. La città dei pedoni e dei ciclisti

13. La città per i meno favoriti

14. La sicurezza negli spazi pubblici

LA “FILOSOFIA DI FONDO” - Attraverso i “Concetti regolativi”, la qualità urbana viene sollecitata senza costringere la libertà dei progettisti ad appiattirsi sulla ripetizione di scelte morfologiche e tipologiche definite a priori. Non congelando i nuovi progetti in una forma predefinita, i “Concetti regolativi” non si pongono nemmeno in contrasto con le ricerche della migliore architettura, che anzi possono trovare da essi nuovi stimoli e motivazioni. Nella prospettiva sollecitata dalla Convenzione Europea per il paesaggio, i “Concetti regolativi” insistono sul diritto alla qualità di tutti i luoghi di vita, una qualità urbana non solamente diffusa nello spazio, ma intesa come un bene comune da trasmettere alle generazioni future.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news