LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La Basilicata vuole proteggere 35 km di costa
(Fonte Regione Basilicata - 1 Aprile 2008)

Impegno della Regione




È il tratto che va da Metaponto a Nova Siri e diventerà l'area marina della Magna Grecia. L'assessore Santochirico ha incontrato amministratori e associazioni

La Regione Basilicata sosterrà le attività di studio e di ricerca finalizzate all'istituzione dell'area marina protetta della Magna Grecia: un tratto di 35 chilometri di costa compresa fra Metaponto e Nova Siri. Lo ha annunciato l'assessore regionale all'Ambiente, Territorio e Politiche della sostenibilità, Vincenzo Santochirico, partecipando questa mattina a Policoro ad un incontro con il vice presidente della Provincia di Matera, Franco Bitondo, l'assessore provinciale all'Ambiente, Franco Labriola, gli amministratori dei Comuni di Rotondella, Bernalda, Pisticci, Scanzano Jonico e Nova Siri, rappresentanti del Wwf Italia, e delle associazioni di categoria Api, Confesercenti e Cna.

Nel corso dell'incontro è stato deciso l'avvio di un'indagine preliminare per censire gli habitat naturali e valutare il loro stato di conservazione. Gli studi scientifici consentiranno di arricchire e integrare le attuali conoscenze sulle specie marine e vegetali presenti lungo la costa jonica, ma anche a valutare i rischi delle pressioni esercitate dall'uomo sull'ambiente costiero e marino.
Sulla base delle prescrizioni stabilite dal Ministero dell'Ambiente, infatti, per l'effettiva istituzione di un'area marina protetta occorre innanzitutto disporre di un aggiornato quadro di conoscenze sull'ambiente naturale d'interesse, oltre ai dati relativi alle attività socio-economiche che si svolgono nell'area.
Una volta effettuate le indagini preliminari, la proposta di istituzione dell'area marina della Magna Grecia sarà avanzata al Ministero dell'Ambiente.

Il progetto evidenzia l'attenzione della Regione per idee e proposte che riguardano la tutela del mare, le opportunità di sviluppo ad essa collegate, e che si pongono accanto all'intensa attività svolta in relazione ai parchi terrestri. L'istituzione dell'area marina protetta della Magna Grecia, insieme a quella già in itinere che riguarda Maratea, rappresenta una scelta che, oltre a tutelare l'enorme patrimonio naturale, paesaggistico e archeologico del territorio regionale, potrà anche offrire una concreta opportunità di sviluppo economico nel pieno rispetto dell'ambiente. Il successo di questo modello di sviluppo è testimoniato da altre esperienze nel Mediterraneo, che in pochi anni, con la creazione di attività economiche, esprimono bene il rapporto positivo tra produzioni locali, gestione turistica del territorio e sviluppo. Le aree marine protette, infatti, rappresentano concrete opportunità per contribuire a valorizzare il territorio, anche in termini occupazionali, e a mantenere vivo il legame con la biodiversità, sia dal punto di vista naturalistico sia culturale.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news