LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - Lombardo parla nella Valle dei Templi: «Sanatorie? Sono contro l'abusivismo»
Giornale di Sicilia 29/03/2008

È stato un incontro vero quello tra i giovani del movimento per l'autonomia e il loro leader Raffaele Lombardo, candidato alla presidenza della Regione. «Siamo nati e cresciuti in questa terra, non vogliamo emigrare come tanti nostri amici per trovare lavoro», dice Lillo Gallo di Menfi. E racconta le sue difficoltà a mettere su un'impresa: «I nostri Comuni, con la loro burocrazia, mettono in mezzo mille cavilli, i tempi sono troppo lunghi. Come si può fare così imprenditoria giovanile?».
A Campobello di Licata Giusi Gammacurta non trova meno difficoltà: «Con il prestito d'onore i costi iniziali deve affrontarli chi fa la proposta, ma non tutti hanno questi soldi. La Regione, lo Stato fanno come quelle banche che il prestito lo fanno a chi i soldi ce li ha, perché può dare garanzie. Ma noi giovani che garanzie possiamo dare?».
A tutti quelli impegnati nell'imprenditoria e che cercano lavoro Lombardo garantisce un «periodo di fiscalità zero per quelle imprese che investono ed assumono in Sicilia. Con lo sviluppo si crea il lavoro, che non si crea con le assunzioni nella pubblica amministrazione, dove assumo cento amici e lascio fuori mille persone». Dopo i giovani in cerca di lavoro Lombardo incontra chi il lavoro teme di perderlo. Sono gli operai del consorzio di bonifica Ag3 il cui contratto triennale scade il prossimo 31 dicembre.
«Alcuni di noi in un anno lavorano 150 giorni, altri solo quindici per nove euro e 30 centesimi all'ora. In provincia siamo almeno 150 in questa situazione. Ma l'anno prossimo rischiamo di non lavorare più neppure per un giorno. Noi vorremmo dal prossimo governatore della Sicilia l'impegno che farà di tutto per stabilizzare la no stra situazione», dice Nicola Ciccarello, sindacalista della Uil. Lombardo ha garantito che vuole fare dei consorzi di bonifica delle attività economicamente produttive e non più dei carrozzoni assistenzialistici, ma per far ciò occorre affrontare globalmente la situazione dei 2000 siciliani impegnati nei consorzi di bonifica.
«Se diventerà governatore che posizione prenderà sull'abusivismo edilizio nella Valle dei templi - è stato detto a Lombardo -. Secca la replica: «Io sono contro l'abusivismo».
Del Parco e di Agrigento si è di scusso anche nell'incontro tra Raffaele Lombardo e il sindaco Marco Zambuto: «Gli abbiamo chiesto un impegno per il rifinanziamento della legge sul recupero del centro storico. Inoltre vorremmo recuperare le risorse finanziarie che abbiamo anticipato al momento di costituire l'Ato Gesa. Stiamo lavorando per la realizzazione per il piano strategico così da partecipare ai bandi Por e ai vari bandi europei e in tal senso un importante aiuto ci può venire dalla Regione», dice Zambuto. Lombardo dice di essere rimasto molto colpito «dall'impegno degli imprenditori agrigentini contro la mafia. Occorrerebbe costruire anche qui esperienza come quel di Catania dove è stato anche costituito un fondo di 500 mila euro per aiutare quei commercianti ed imprenditori che subiscono danni dall'azione della malavita».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news