LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Cuneo abbatte la casa dei partigiani ma vuol conservare la scritta del Duce
MASSIMO NOVELLI
DOMENICA, 30 MARZO 2008, La repubblica - Torino


Villa Invernizzi, capolavoro liberty, sar demolita, la soprintendenza per tutela linsegna fascista


Tutela per una scritta murale del periodo fascista, inneggiante a Benito Mussolini, da parte della Soprintendenza dei Beni culturali. Abbattimento in arrivo, invece, per una villa liberty, con tanto di pregevoli e intatti arredi dellepoca, che fu sede del comando piazza partigiano nei giorni della Liberazione. Capita purtroppo a Cuneo, la citt medaglia doro della Resistenza che vide allopera combattenti della libert come Alberto e Dante Livio Bianco, Faustino Dalmazzo, Duccio Galimberti, Dino Giacosa, Nuto Revelli, e che oggi sembra avere perduto la memoria della propria storia migliore.
A denunciare la speculazione edilizia che potrebbe investire Villa Invernizzi, in via Ettore Rosa, edificata allinizio del Novecento e che fu frequentata da numerosi partigiani, come don Giuseppe Pollarolo, oltre a essere stata la base dellinsurrezione del 25 aprile 1945, sono lIstituto storico della Resistenza di Cuneo e il Comitato Prg Cuneo, che contesta il nuovo piano regolatore generale cittadino. Mentre Fabio Panero, consigliere di Rifondazione comunista, ha rivolto uninterpellanza al presidente del consiglio comunale per sapere da chi sia partita la decisione di ripristinare la scritta a caratteri cubitali dedicata al capo del fascismo e tracciata su un muro della cascina Torre Allera, a Madonna dellOlmo, al momento di una visita di Mussolini a Cuneo. Un atto, ha scritto Panero, quantomeno offensivo per i combattenti e i caduti nella lotta di Liberazione.
Se la tutela vale per il Duce, pare venire meno per gli uomini dei venti mesi di guerra partigiana. Villa Invernizzi, i cui terreni sembrano fare gola ad alcuni costruttori, rientra in questa casistica. Spiega Michele Calandri, direttore dellIstituto storico della Resistenza: La particolare sensibilit del costruttore e proprietario della villa, lindustriale caseario Invernizzi, di sentimenti liberali e antifascisti, ha fatto s che, durante la Resistenza, abbia mantenuto stretti contatti con i membri del Cln cittadino. La sua casa divenne cos un punto di riferimento e di approvvigionamento per le formazioni partigiane. Inoltre, durante la battaglia per la liberazione di Cuneo, ospit il comando militare della quinta zona e le missioni militari alleate. Sempre da Villa Invernizzi part la missione militare e parlamentare con il comando tedesco, che in seguito dovette abbandonare la citt. Per tutti questi motivi riveste un importante ruolo di sito storico, che va salvaguardato per assurgere a luogo della memoria della lotta partigiana.



news

18-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 agosto 2019

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news