LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LUCCA. CEMENTO: Stop alla residenza nelle fabbriche dismesse
30 marzo 2008, IL TIRRENO - LUCCA

Via libera invece ad attivit e centri socio-culturali

Intorno alla citt stanno sorgendo ovunque piccoli quartieri satellite, che spesso si ricavano da aree industriali dismesse. Le fabbriche abbandonate, censite dallAssindustriali e oggetto di convegni, sono un centinaio.
pensabile che tutte possano accogliere altre abitazioni, negozi e uffici che andrebbero ad aggiungersi a quelli dei colossi previsti dai piani norma non solo a S. Anna, ma pi ancora tra la stazione e Pulia?
Non c altro modo di recuperare gli scheletri fatiscenti dei capannoni fatiscenti, ricavandone ad esempio impianti sportivi, spazi culturali e per lo spettacolo, ambienti per attivit socio-sanitarie di cui la citt difetta?
Per il sindaco, Mauro Favilla, occorre in qualche modo limitare i danni al territorio che rischia di portare il nuovo regolamento urbanistico, che di fatto lascia possibilit di realizzare di tutto negli stabilimenti abbandonati.
Mi preoccupa pi laspetto della residenza che quello del terziario - spiega Favilla -. Mi pare sinceramente che lesigenza di nuove abitazioni sia superata, mentre vedo spazio per la realizzazione uffici e attivit.
Tante aziende e strutture di servizio si sono trasferite o hanno aperto nella zona di Guamo, quando pi opportunamente sarebbero potute rimanere a due passi dalle Mura. E credo anche che nelle industrie dismesse ci possa essere spazio per centri socio sanitari e assistenziali, per laboratori artistici e culturali, per impianti sportivi. Servono insomma attivit che creino occasioni di lavoro, pi che nuova residenza.
sulla base di questa convinzione che potrebbe quindi essere proposta una variante al regolamento urbanistico che limiti, se non addirittura cancelli, la possibilit di costruire nuovi appartamenti nei capannoni abbandonati a due passi dalle Mura. Anche perch si temono le conseguenze si una eccessiva presenza di offerta sul mercato della casa, che gi si avvertono.
In ogni caso tenteremo di riequilibrare la presenza di attivit e residenza tra le zone ad est e ad ovest della citt - aggiunge il sindaco -. Oggi si lavora fuori Porta Elisa, verso la Piana, e si dorme a S. Anna. Una situazione che crea tra laltro evidenti problemi di mobilit.
M.I.

Preoccupa soprattutto la zona sud-est
Edificabilit quasi esaurita





LUCCA. Gli uffici comunali stanno verificando quanto si realmente costruito dallentrata in vigore del nuovo regolamento urbanistico. Cosa accadr se si verificher che sono stati superati i limiti previsti? Il sindaco attende di conoscere i dati con precisione, ma non crede che, al momento, siano state superate le volumetrie consentite nelle singole unit territoriali (quartieri) del Comune.
Il sindaco attende di conoscere i dati con precisione, ma non crede che siano state superate le volumetrie consentite nelle singole unit territoriali (quartieri) del Comune.
Ho qualche timore per la parte sud est della citt, verso S. Concordio e Pulia - dice Mauro Favilla - ma non ritengo che si sia gi costruito tutto il costruibile. La norma provvidenziale che ci consente di sospendere ledificabilit nel parco est (S. Pietro a Vico-Tempagnano-Antraccoli) ci permette di respirare. Se per la verifica individuasse quartieri in cui si sforato si porrebbero problemi seri. In questo caso, ammette il sindaco, avremmo due possibilit: o provvedere a un riequilibrio considerando unit territoriali diverse, o annullare le previsioni di nuove costruzioni laddove si superato il tetto. Ma non possiamo trascurare il fatto che il nuovo regolamento urbanistico ha creato grandi aspettative e costituito diritti. C tanta gente che paga lIci su terreni diventati edificabili: come si fa a dirgli ora che non ci si pu pi costruire? Dopo aver ascoltato tecnici ed esperti, credo che lunica soluzione sarebbe sospendere il diritto alledificabilit, ma al tempo stesso rinunciare anche allIci.
M.I.








news

11-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news