LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venezia - Dal 2009 un ticket per entrare a Venezia
Fulvio Fenzo
IL GAZZETTINO, 23 marzo 2008

Vuoi venire a Venezia la notte di Redentore? Metti mano al portafoglio. Ti accontenti di una gita in laguna in novembre o in gennaio, quando la citt si svuota di turisti? Risparmi sui trasporti, l'ingresso ai musei, forse perfino sulle notti in albergo. E, di sicuro, su quel "city-pass" che l'amministrazione comunale veneziana sta pensando di istituire nel giro di un anno.
Guai a parlare di un ticket di ingresso alla Serenissima, ma il progetto mira evidentemente ad agire sulla leva economica per arginare gli arrivi dei turisti "mordi e fugg" specialmente nei mesi estivi o in occasioni particolari come il Redentore o il Carnevale, cercando invece di "spalmarli" lungo tutto l'arco dell'anno. Potremmo partire gi dal 2009, perch si tratta di un sistema di gestione dei flussi turistici che tutte le citt complesse si devono dare - afferma Enrico Mingardi, assessore comunale alla Mobilit - Vogliamo dare a tutti la possibilit di visitare il centro storico, ma nel contempo dobbiamo tutelare le esigenze di chi vive a Venezia. Fino a fine febbraio si parlava tuttavia solo di un "ecopass" per fermare gli automobilisti non residenti prima del ponte della Libert, evitando gli intasamenti in piazzale Roma: su questo centinaia di veneziani si sono gi espressi a favore (con oltre l'82 per cento dei "s"), attraverso un referendum tra i lettori del Gazzettino. Ora, per, la giunta del sindaco Massimo Cacciari sta pensando di presidiare tutti gli accessi al centro storico, compresi gli arrivi in treno, rendendo obbligatorio questo "city-pass". Il costo per prenotare una visita nella citt pi romantica del mondo? Per ora non si parla di cifre.
Venezia, del resto, non ce la fa pi. In una giornata media arrivano a Venezia 100mila persone. Nel 2007 stato sfondato il tetto dei 21 milioni di turisti tra pendolari e chi si ferma almeno una notte (questi ultimi sono stati 13 milioni e mezzo), ed erano 14,6 milioni nel 2002. E anche guardando solo ai pernottanti, in appena cinque anni si registrato un aumento del 46 per cento che, se ha fatto fare affari d'oro a tutto il comparto turistico di Venezia, Mestre e dell'hinterland, dall'altro ha fisicamente "compresso" la vita dei veneziani, costretti a scegliere calli non battute dalle comitive dei turisti o a chiedere una linea di vaporetti off-limits ai foresti.
Proprio una settimana fa l'assessore veneziano al turismo Augusto Salvadori aveva inviato una lettera al ministero dell'Istruzione e a tutte le direzioni scolastiche per chiedere di privilegiare i mesi di novembre e gennaio per le gite delle scolaresche. E se, a stretto giro di posta, il ministro Giuseppe Fioroni ha rispedito al mittente l'invito specificando di non poter far nulla su questo fronte, anche questa richiesta non era che un espediente per cercare di spostare qualche comitiva nei mesi di bassa stagione. Una bocciatura che una carezza a confronto della doppia stroncatura da-
ta dal vicepremier Francesco Ru-telli nel luglio scorso alle richieste di Cacciari di mettere un "numero chiuso" agli ingressi a Venezia e di istituire una tassa di soggiorno.
Bisogna organizzare i flussi turistici - riprende Mingardi - e ci non significa solo far pagare di pi chi arriva a Venezia nei momenti di maggiore affluenza, utilizzando quei soldi per rendere pi vivibile la citt, ma anche offrire a chi sceglie di venire in laguna in bassa stagione opportunit di risparmio su trasporti, musei e, se le categorie saranno con noi, alberghi e ristoranti. Il progetto e le tecnologie esistenti ci consentono di essere pronti a partire con il city-pass dal marzo del 2009. Ventiquattro anni dopo la proposta lanciata dall'allora sindaco Mario Rigo che, per primo, parl di un "biglietto di ingresso" a Venezia comprendente un pacchetto" di servizi: il biglietto per il vaporetto, l'ingresso al Palazzo Ducale, il "buono" per una consumazione e altri optional. Ma ora, davanti allo spettro di un altro anno con 21 milioni di turisti, Venezia non pu proprio pi aspettare.



news

15-02-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 15 febbraio 2019

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

Archivio news