LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

REGGIO CALABRIA. Reggio continua a lottare Prosegue la protesta contro la decisione di trasferire opere dal Museo Nazionale a Mantova per una mostra
IL GIORNALE DELLA CALABRIA, 15 MARZO 2008






veramente inaudito quello che sta succedendo al museo di Reggio Calabria. Non era mai capitato che bisognava difendere le nostre opere darte con la presenza fisica. Bene ha fatto il sindaco Scopelliti a sollevare il problema e bene stanno facendo i politici locali ad impedire che le opere escano dal Museo. Lo afferma il parlamentare di Forza Italia Luigi Fedele, candidato per la Pdl alla Camera nella circoscrizione Calabria, che in una nota commenta il presidio degli amministratori locali al museo Magna Graecia per impedire il trasferimento di alcune opere da esporre in altre citt. Gli scambi di opere darte tra i vari musei ci sono sempre stati e sono anche da incentivare - aggiunge Fedele - cosa diversa la cessione a senso unico di opere importantissime che attenuerebbero linteresse verso il nostro Museo. Vorremmo che opere importanti, del livello del Kouros, potessero arrivare nel nostro Museo in contemporanea con luscita delle nostre. Tutte le istituzioni dovrebbero portare avanti questa battaglia senza distinzione di parte. Anche la giunta regionale dovrebbe dire la sua, ma come al solito tace. Sconcertante , poi, il silenzio del ministro Rutelli che ha autorizzato la cessione. Per fortuna sar ministro ancora per poco, siamo sicuri, infatti, che col nuovo governo che certamente sar di centro-destra ritorner lattenzione, non solo per il museo, ma per Reggio e la Calabria tutta. Mai come in questo momento il Museo Nazionale della Magna Grecia stato oggetto di unautentica spoliazione di importanti reperti destinati a essere ammirati in altre citt italiane, nel silenzio colpevole della Regione e dei suoi rappresentanti reggini della maggioranza di centrosinistra che a tutto pensano fuorch a tutelare degnamente un patrimonio culturale immenso, come quello del Museo. quanto afferma in una nota stampa il segretario-questore del Consiglio regionale, Gesuele Vilasi, il quale si dice deluso e amareggiato per la decisione del Ministro Rutelli di privare il Museo della Magna Grecia del Kouros e della Testa di Medma, destinati ad una mostra che si terr a Mantova per qualche settimana. Ma la beffa si somma al danno - commenta Vilasi - nel momento in cui si apprende della decisione ministeriale di bloccare fino al prossimo autunno i due reperti, proprio nel momento in cui iniziano le gite formative di varie scuole dItalia, molte delle quali toccano Reggio Calabria per visitare i tantissimi pezzi esposti nelle varie sale museali. francamente sconcertante che a questa decisione, finora, non abbia fatto da contraltare una nota di distinguo della maggioranza di centrosinistra alla Regione o dei suoi titolati rappresentanti della provincia reggina. Se questo era lesempio di fare la Calabria la regione prediletta dellex governo Prodi, possiamo certamente dire che il corso delle cose conferma, semmai, labbandono della nostra terra defraudata persino dei suoi caratteri storici e delle testimonianze della sua antica civilt. Qui non si tratta di rivendicare piccole storie campanilistiche quanto, piuttosto, ripristinare una situazione di merito e di diritto di cui Reggio penalizzata. Credo che della questione Museo non debbano essere investiti soltanto i rappresentanti delle istituzioni a dibattere e opporsi, bens le categorie imprenditoriali e sindacali, tenuto conto che il Museo nazionale , nella situazione data, lunica grande fonte di attrattiva per il turismo culturale. Finora, n il governo nazionale di Prodi, n la Regione hanno prodotto alcuna azione positiva per valorizzare questa grande risorsa che il Museo della Magna Grecia, i cui reperti vanno ben oltre linteresse della sola cultura nazionale. E non soltanto dal punto di vista promozionale, ma anche sotto quello meramente amministrativo, visto che il soprintendente in carica, Guzzo, nei fatti, ha svolto una funzione burocratica. Ecco perch non possiamo starcene zitti e sopportare, ancora una volta, una decisione cervellotica che danneggia concretamente limmagine della citt, e, non solo, la relega nel ruolo di Cenerentola senza difesa. Se questa la politica del centrosinistra, noi non possiamo restarcene supini, n rilanciare a quel ruolo politico di classe dirigente che da qui a qualche mese, gli italiani ed i calabresi in particolare sanciranno con il loro voto. E sulla decisione del ministro Francesco Rutelli si registra lintervento della Preside della Facolt di Architettura di Reggio Calabria, Francesca Fatta. Sto seguendo, come del resto tutti i reggini - commenta la preside Fatta - con vivo interesse la vicenda dello spostamento di opere di inestimabile valore da Palazzo Piacentini a Mantova. Ritengo sia sconcertante ed inopportuna questa scelta soprattutto perch mancata la concertazione tra Ministero ed Amministrazione comunale senza dimenticare lannuncio unilaterale degli Organi nazionali che non considerano rilevante la triade costituita dal progetto, dal territorio e dal patrimonio culturale ai fini del rilancio turistico. Il problema- prosegue la Fatta- non rappresentato solo da una stagione turistica che viene, inevitabilmente, depauperata, ma, la decisione, sottolinea come Reggio Calabria non sia considerata dai vertici del Ministero una risorsa culturale importante. Condivido, assolutamente, la posizione assunta dallAmministrazione comunale scesa in campo a tutela della citt. Credo sia fondamentale riprogettare lassetto della comunicazione culturale valorizzando i beni del nostro territorio. In questottica, lUniversit Mediterranea, in particolare la Facolt di Architettura ed i vari Dipartimenti si propongono di agire in questa direzione poich importante salvaguardare e valorizzare un patrimonio che appartiene allintera Regione. Ritengo- ha concluso la preside di Architettura- che al centro della vicenda non vi sia solo lopportunit di far conoscere i reperti custoditi nel Museo della Magna Grecia come la Testa del Fiolosofo ma lassenza di quelle condizioni di reciprocit e, per questa ragione necessario concordare una efficace politica dei beni culturali.



news

15-02-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 15 febbraio 2019

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

Archivio news