LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Beni d'arte, largo ai privati
Enzo Cirillo
la Repubblica, 3/12/2003

Il ministro dei Beni Culturali, Giuliano Urbani, ha deciso di aprire ai privati e affidare a questi ultimi ampi spazi nella gestione e nella valorizzazione dell'immenso patrimonio artistico e archeologico nazionale.

La decisione che, in tempi brevi, porter al superamento della legge Ronchey, uno dei capisaldi del nuovo Codice dei beni culturali, 184 articoli, che il governo si appresta a varare definitivamente entro gennaio 2004.

Il Codice chiamato a disciplinare la tutela dell'intero patrimonio, ma in realt gi due leggi (una varata, l'altra in via di approvazione) rischiano di vanificare o quanto meno compromettere questa tutela.

La prima il decretone collegato alla Finanziaria che affida al silenzio-assenso delle soprintendenze la dichiarazione di alienabilit del patrimonio culturale.
La seconda, una legge delega presentata dal ministro dell'Ambiente Matteoli, depenalizza i reati di chi ha deturpato le aree paesaggistiche protette.

In questo quadro di grande indeterminatezza, arriva la norma che chiama esplicitamente i privati non solo nella gestione, gi consentita, dei servizi collaterali ai beni culturali (come accade nei musei con la prenotazione e la prevendita, le visite guidate, la caffetteria o il bookshop), ma direttamente nella gestione dei beni stessi, a cominciare dai musei.

Nel futuro prossimo i privati potranno intervenire grazie agli "affidamenti" o alle "concessioni" dei beni culturali. L'affidamento pu essere dato a fondazioni, associazioni, consorzi, societ di capitali e altri soggetti, purch abbiano una prevalente partecipazione dell'amministrazione pubblica cui appartiene il bene.

Garanzia che invece non prevista per la "concessione", che pu essere data a terzi, mediante valutazione comparativa sulla base dei progetti presentati.

Il questo modo il Codice va ben oltre la legge di riferimento del 2002 che apriva i musei alle sole fondazioni. E ben oltre la legge Ronchey e la stessa Finanziaria 2002 che limitavano la presenza dei privati a taluni servizi.

Potenziata anche la possibilit di sponsorizzazione, anche se in forme "compatibili con il carattere artistico e storico, l'aspetto e il decoro del bene da valorizzare".

Privati nella gestione, ma anche privati chiamati ad acquistare quella parte del patrimonio che non verr pi dichiarata esplicitamente di interesse culturale. Qui il ministro ha cercato inutilmente di opporsi a Tremonti e alla fine ha ceduto.

L'unico paletto, inserito nel nuovo Codice, una pi ampia indicazione dei beni che non potranno in nessun caso essere venduti: oltre agli "immobili e aree archeologiche" e ai "monumenti nazionali", entrano nell'elenco anche musei, pinacoteche e biblioteche, archivi, opere di autori viventi e opere eseguite meno di 50 anni fa, facenti parte del demanio culturale.
E ancora, anche se la formulazione resta vaga: tutte le cose immobili a chiunque appartenenti che rivestono un interesse particolarmente importante a causa del loro riferimento con la storia politica, militare, della letteratura dell'arte e della cultura in genere.
Non escluso che nelle prossime settimane il ministero dei Beni culturali possa emanare un decreto per rafforzare i poteri di interdizione delle soprintendenze nella procedura del silenzio-assenso.



news

10-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news